Hugo poète

•• Nella sua poesia troviamo tutti i temi tipici del Romanticismo: gusto dell’esotico, l’espressione dei sentimenti personali, spunti autobiografici, interesse per la natura presente in tutte le opere, la concezione del popolo in marcia verso la libertà (la lumière). Scrive tantissimo.
•• Les Odes (1822), Odes et ballades (1826) e Les Orientales (1829): sono dei bei versi molto curati formalmente e sono pieni di esotismo (soprattutto orientale, nonostante non sia mai andato in Oriente).
•• Les Feuilles d’automne (1831) raccontano la sua infanzia, la sua famiglia e la storia del suo tempo.
•• Les Chants du crépuscule (1835) raccontano la crisi della sua fede religiosa, della monarchia e della felicità coniugale (bonheur conjugal).
•• Les Voix intérieures (1837) e Les Rayons et les Ombres (1840) raccontano che il poeta è l’unica figura che vede e comprende la Storia, la Natura e l’Uomo ed è quindi investito (investi) di una responsabilità sociale.

•• Les Châtiments (1853): grande opera satirica di 6000 versi animata da un desiderio di vendetta. Sceglie l’esilio in Inghilterra dopo il colpo di stato di Louis Napoléon Bonaparte (le petit) e qui scrive l’opera denunciando il regime autoritario con un tono ironico. Parte dalle tenebre (ténèbre, Nox), per arrivare infine alla luce (lumière, Lux) di un mondo migliore.
•• Les Contemplations (1856): è la raccolta (le recueil) più famosa del poeta e racconta il dramma maggiore della sua vita, e cioè la morte di sua figlia Leopodina affogata con suo marito durante un percorso (promenade) in barca. Con quest’opera lui cerca di ritrovare un senso alla sua vita spaccata in due momenti: prima e dopo la morte della figlia. E così è l’opera: divisa in due sezioni, Autrefois (felice) e Aujourd’hui (triste). Lui stesso definisce l’opera come un “autobiographie poétique”.
•• La Légende des siècles (1859 - 1883): è l’épopée de l’humanité. Non è un unico e lungo racconto narrativo, ma è suddiviso in base alle storie. Riunite, tutte le storie danno l’idea del progresso dell’umanità (dalla Nox alla Lux). In questo progresso troviamo anche il merveilleux e il surnaturel, che non sono solo metafore, ma espressioni della parte nascosta del mondo. L’universo è pieno di anime e l’invisibile si manifesta.

Hai bisogno di aiuto in Letteratura Francese?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email