••• Un tournant dans l’histoire de la poésie
•• Baudelaire è il padre della poesia moderna. L’attività di critico d’arte ha permesso a Baudelaire di formulare le sue idee sull’arte e sulla poesia e di definire i suoi principi estetici illustraci nella sua produzione letteraria:
•• Interdépendance des arts: sia la peinture sia la musique sono legate alla poésie. La poesia deve esprimere con le parole quello che la pittura esprime con i colori.
•• Supériorité de l’artificiel: Baudelaire ha orrore della semplicità piatta del reale e rifiuta le effusioni sentimentali dei romantici. Solo l’artificiale, cioè quello prodotto dall’arte, può dare un senso profondo a quello che è naturale.
•• Fonction de la poésie: la poesia non è al servizio di una persona o di una cosa, ma è lo strumento per andare al di là del reale e trovare un universo perfetto. Nel sonnet Correspondances, lui definisce un punto fondamentale della sua estetica che consiste nel vedere nelle cose i simboli di un mondo spirituale. Il mondo è una foresta di simboli. La poesia non deve imitare la natura, ma decifrare i suoi simboli e questa è missione del poeta.

•• Exigence du travail: Baudelaire si sottomette alle regole classiques, come i parnassiani, studiando minuziosamente i suoi versi e le sue frasi. Coltiva le forme fisse e brevi come il sonnet e pratica volentieri l’alexandrin. La ricchezza delle immagini e delle metafore danno al suo stile una straordinaria originialità.
••• Influenze: È quasi impossibile definire Baudelaire: è romantico, parnassiano, simbolista o pre-surrealista? È a metà tra le tendenze classiche (perfezione della forma e culto della bellezza) e le tendenze romantiche (espressione delle emozioni e delle passioni, gusto dell’orrore, ennui), quindi fa la sintesi di questi due movimenti e apre le porte della poesia moderna.

Hai bisogno di aiuto in Letteratura Francese?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email