Meccatronica e motori: scopri il percorso che ti fa trovare lavoro

Dopo la scuola - Il libro di Skuola.net
In collaborazione con Dopo la scuola - Il libro di Skuola.net
lavoro meccatronica

Lavorare nel mondo dell’auto è il sogno di tantissimi giovani e giovanissimi. Oltre ai percorsi universitari come Muner University (aziende e atenei dell’Emilia Romagna che hanno costruito sei corsi magistrali di altissimo livello di cui vi abbiamo parlato la scorsa settimana) ce ne sono degli altri che, però, non prevedono l’iscrizione ad uno ateneo. Si tratta degli Istituti Tecnici Superiori, come l’ITS Lombardia Meccatronica. Proprio su questo tipo di percorsi si focalizza la puntata di oggi Verso il futuro e oltre – La scuola che prepara al lavoro di domani in onda su Radio 24, realizzata in collaborazione con Skuola.net.



L’ITS che ti aiuta a lavorare nel campo della Meccatronica

Sono tanti gli studenti di Istituti Tecnici e Professionali che in questi giorni stanno partecipando a Autopromotec, all’interno del programma GM-EDU (organizzato dal giornale meccanico), che ha proprio lo scopo di avvicinare la scuola al mondo del lavoro. Domani si terrà anche una gara, il Grand Prix dei Giovani Autoriparatori, in cui i ragazzi si sfideranno con le mani nei motori. Fra loro, anche i giovani del Professionale delle Opere Sociali Don Bosco di Sesto San Giovanni (alle porte di Milano), polo che ha al suo interno il già citato ITS Lombardia Meccatronica. “La Meccatronica – racconta il direttore Raffaele Crippa - è andata ad interessare il comparto della meccanica, nel giro di poco tempo il 50% dei vicoli saranno ibridi o con motore elettrico”. La richiesta di tecnici che siano in grado di mettere mano a questo tipo di motori è quindi in continua crescita. “I nostri ragazzi – sottolinea Crippa - vanno a finire in officine meccaniche che guardano avanti, che mettono insieme la meccanica di una volta con l’elettronica e il digitale”.

Vuoi saperne di più sulle competenze che servono nel mondo del lavoro? Scopri il libro Skuola.net “Dopo la scuola. Come costruire il tuo futuro in sei semplici mosse” >>