Vuoi lavorare nel mondo dei videogiochi? Ecco come diventare un game designer

Dopo la scuola - Il libro di Skuola.net
In collaborazione con Dopo la scuola - Il libro di Skuola.net
Maturità 206: J-AX e Ferilli commissari ideali

Il mondo del lavoro è in continua evoluzione, tante le figure professionali che stanno nascendo negli ultimi anni, molte delle quali ancora non hanno un percorso formativo ben definito. E’ il caso del game designer, profilo ancora poco conosciuto ma che certamente farà gola a tantissimi giovani, soprattutto appassionati di videogiochi. Proprio sulla figura del game designer e su quale percorso di studi bisogna focalizzarsi si focalizza la puntata di ‘Verso il futuro e oltre – La scuola che prepara al lavoro di domani’ in onda su Radio 24, realizzata in collaborazione con Skuola.net.



Come diventare un game designer

“Giocate molto ai videogiochi”. E’ questo il consiglio che il 28enne Filippo Bergami, game designer di professione, dà a tutti coloro che vogliono intraprendere la sua stessa carriera. Il suo lavoro, che solo 10 anni fa neanche esisteva, consiste proprio nell’ideare videogiochi per i quali nutre una passione da quando era piccolo “A quattro anni rubavo il Game Boy a mia sorella”. La sua storia è contenuta, assieme ad altre che raccontano le vite di giovani che hanno fatto della propria passione un lavoro, nel libro ‘Dopo la scuola. Come costruire il tuo futuro in sei semplici mosse’ scritto da Daniele Grassucci, co-founder di Skuola.net, e dal giornalista Raffaello Masci- edizioni Sperling & Kupfer. A chi, come lui vuole intraprendere questa professione, Bergami consiglia anche di studiare molto l’inglese. Non è certo un caso che lui lavori a Londra!