Alternanza scuola lavoro: il progetto per imparare a lavorare in banca

Dopo la scuola - Il libro di Skuola.net
In collaborazione con Dopo la scuola - Il libro di Skuola.net
soft skills

Il settore bancario è certamente tra quelli che suscitano maggiore interesse tra i giovani. Lavorare in banca, infatti, è un obiettivo nonché un sogno per tantissimi ragazzi, nonostante i diretti interessati non sempre dimostrano di conoscerlo a fondo. Proprio per avvicinare gli studenti al settore delle banche è nato un progetto di alternanza scuola lavoro, ora ribattezzata Percorso per le competenze trasversali e per l’orientamento, che ha avuto tantissimo successo. Su questa iniziativa si focalizza la puntata di ‘Verso il futuro e oltre – La scuola che prepara al lavoro di domani’ in onda su Radio 24, realizzata in collaborazione con Skuola.net.



Dalla scuola alla banca

Ben 2mila studenti coinvolti, 90 scuole in tutta Italia e 18 città da nord a sud. Sono solo alcuni dei numeri del Progetto “Z Lab” di Intesa San Paolo. Si tratta di un’iniziativa che si snoda in 3 anni, nei quali i ragazzi svolgono laboratori all’interno delle sedi aziendali della Banca. A gestire il progetto, tutor formati appositamente per dare agli studenti tutti gli strumenti per realizzare una campagna di marketing, imparare cosa vuol dire creare un’impresa o un prodotto-servizio e approfondire i temi di educazione finanziaria. “Il mondo della banca – racconta Rosario Strano, Chief Operating Officer Intesa San Paoloè molto competitivo e variegato nelle professionalità. Ci sono dei contesti bancari molto evoluti, molto moderni e internazionali che oggi possono offrire anche una professionalità più qualitativa rispetto a quei contesti che i giovani possono percepire come vicini alla loro cultura e alla loro etica”. Visto il successo, il progetto ripartirà anche a settembre, verranno infatti coinvolti altri 500 ragazzi di 25 scuole tra Istituti Tecnici e Licei.

Vuoi saperne di più sulle competenze che servono nel mondo del lavoro? Scopri il libro Skuola.net “Dopo la scuola. Come costruire il tuo futuro in sei semplici mosse” >>