Genius 41983 punti

Se morissi prima di svegliarmi



Può una storia apparentemente ingenua di bambini e lecca lecca trasformarsi in un incubo angosciante? Sì, se gli ingredienti sono sapientemente dosati come in questo racconto: una favola in nero, con tanto di lupo cattivo che, sullo sfondo di un'anonima periferia urbana, sta appostato all'ombra di una tenda azzurra per attirare le sue ingenue vittime.

Il brano è scandito in due momenti narrativi apparentemente a sé stanti, separati nel tempo (tre anni) e animati da protagonisti femminili diversi, sintetizzabili in due nuclei essenziali:
1. storia di Millie; 2. storia di Jeanie. Nelle due vicende, tuttavia, ritornano, con una ripetitività ossessiva ed inquietante, gli stessi angoscianti indizi (i lecca-lecca, l'uomo dagli occhi grandi e dalle braccia lunghe, l'ombra azzurrina della tenda), che preparano il momento culminante dell'azione, cioè la lotta tra i bambini e il mostro. Il protagonista-narratore funge da elemento di raccordo fra le due parti non solo in quanto partecipe di entrambe le vicende, ma anche perché, sfruttando l'arma della memoria, collega eventi e figure, sino a riuscire a sventare il piano criminale dell'assassino.
II narratore, un ragazzino di dodici anni, presenta gli eventi usando una focalizzazione interna, utilizzando, cioè, il proprio punto di vista; risalta, pertanto, nella narrazione, lo sforzo tipico di un bambino nel ricordare il passato e traspare nei ragionamenti l'ingenuità del protagonista. Anche il linguaggio è semplice ed immediato, intervallato da dialoghi e descrizioni che creano un'atmosfera sospesa tra incubo e realtà.
Il racconto,che segue fedelmente la consequenzialità logica dei fatti, rispetta la struttura del giallo d'azione,di cui possiede tutti gli ingredienti: dalla scelta delle vittime,ignare del pericolo,all'assassino(non esplicitamente dichiarato,ma reso intuibile attraverso indizi significativi), al tentativo di eliminare il personaggio che indaga,fino al liberatorio lieto fine.
Hai bisogno di aiuto in Antologia per le medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email