karmen* di karmen*
Ominide 70 punti

Verismo: Giovanni Verga

Nel periodo di fine ottocento si diffonde il Verismo.
I caratteri fondamentali di questo movimento letterario sono la rappresentazione di realtà umane e sociali in modo obbiettivo,la narrazione impersonale dei fatti e il linguaggio specifico e diretto.
Uno dei rappresentati più noti del Verismo è G.Verga. Nacque a Catania nel 1840 da una famiglia di proprietari terrieri. Seguì gli studi nella sua città dove si iscrisse alla facoltà di legge che però non riuscì a portare a termine in quanto dedicava il suo tempo alle attività letterarie. Nel 1865 si trasferì a Firenze dove ebbe contatto con famosi letterati come Luigi Capuana.Nel 1872 si trasferì a Milano dove aveva un ricca vita artistica e letteraria.
Proprio a Milano maturò la sua adesione al Verismo e scrisse le sue opere più importanti. Le sue attivite letterarie erano molto diversificate in merito alla sua adesione al Verismo.

Una delle sue opere più importati è la 'Roba' il cui protagonista è Mazzarò un uomo povero che riesce a riscattare la sua povertà diventanto ricco.Nel tempo Mazzarò accumula tanta roba che in realtà non gli procura ne gioia ne pace ma finisce per diventare un ossesione; infatti al momento della sua morte Mazzarò cade in un attimo di follia in cui non riesce a capacitarsi del fatto che la sua 'roba' sopravvivera e lui no. In quest'opera Mazzarò risulta un Vinto vittiama di un destino che lo sovrasta e contro il quale non può lottare.
Verga nel 1893 ritornò a Catania e visse in un volontario isolamento fino al 1922 in cui avvenne la sua morte.

Hai bisogno di aiuto in Antologia per le medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email