Ominide 124 punti
La vita di Giovanni Pascoli

Giovanni Pascoli nacque a San Mauro di Romagna il 31 Dicembre 1855. Era il quarto di otto figli: lo precedono Margherita, Giacomo e Luigi; dopo di lui verranno Raffaele, Giuseppe, Ida e Maria.
All'età di sette anni, con i due fratelli maggiori, entra nel Collegio Raffaello di Urbino, retto dai padri Scolopi. Qui impara velocemente la lingua classica.
Il 10 Agosto del 1867 viene assassinato il padre Ruggero, con un colpo di fucile in fronte, mentre stava rientrando a casa dopo una visita effettuata per lavoro a Caserta. Questo delitto, che rimarrà poi impunito, segna profondamente la vita di Giovanni e nella famiglia Pascoli si susseguono una serie di morti, come quella della sorella Margherita, affetta da tifo, della madre Caterina e del fratello Luigi.
Nel 1873 Giovanni vince il concorso per una borsa di studio che gli consente di frequentare la facoltà di Lettere all'Università di Bologna. Fra gli esaminatori c'è Giosuè Carducci che lo classifica al primo posto. Qui stringe amicizia con Ugo Brilli e Severino Ferirai.
Nel 1876 muore di tifo anche il fratello Giacomo, definito da Giovanni il «piccolo padre».
Ben presto Pascoli si laurea nella facoltà di Greco dell'Università di Bologna, discutendo una tesi su Alceo.
Giovanni fu arrestato, incarcerato e subito dopo assolto, grazie all'intervento di Carducci, perché ha partecipato ad una manifestazione sociale. Quest'episodio lo convince ancora di più dell'impossibilità dell'uomo di cambiare il corso degli eventi.
Dopo che Carducci abbandona la cattedra universitaria, viene affidata a Pascoli, che abbandona poco tempo dopo, trasferendosi insieme alla sorella Maria in una casa a Castelvecchio di Barga. Nel 1912 scopre di avere un tumore al fegato e muore nello stesso anno a Bologna. La sua salma riposa nella cappellina della casa di Castelvecchio in una tomba in marmo con bassorilievi di Leonardo Bistolfi
Hai bisogno di aiuto in Antologia per le medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità