Ominide 622 punti

Tema sui comportamenti dell’uomo


La riconoscenza e soprattutto il rispetto verso coloro che sono gentili nei nostri confronti molto spesso non vengono dimostrati perché è più facile non esprimere i propri sentimenti e la propria gratitudine.
Io penso che il motivo sia il fatto che le persone sono troppo orgogliose ed egoiste per ringraziare apertamente e con sincerità e quindi è come se lo scrivessero semplicemente “sulla sabbia“, in modo che l’atto d’affetto venga subito cancellato e dimenticato.
Secondo me, essere grati e cortesi è il modo migliore per creare un rapporto sincero e basato sulla collaborazione e la fiducia reciproca; esprimere riconoscimento significa essere una persona umile e che ammette di avere il “coraggio“ di esprimere ciò che prova anche solo con un semplice “grazie“. Al giorno d’oggi, secondo me, è sempre più difficile dire grazie a qualcuno. Forse perché consideriamo ovvi gesti quotidiani ed affettuosi dei nostri familiari ed amici oppure perché pensiamo che “siano dovuti“.
Ed è ancora più difficile ringraziare per i problemi e difficoltà, perché solo quando siamo tristi o arrabbiati ci accorgiamo di quanto rimpiangiamo i momenti in cui tutto va a bene. La frase “se qualcuno fa lor ed è ancora più difficile ringraziare per i problemi e difficoltà, perché solo quando siamo tristi o arrabbiati ci accorgiamo di quanto rimpiangiamo i momenti in cui tutto va a bene. Gli uomini ricordo con più facilità un torto provocato o un danno subito piuttosto che un favore perché il dolore fa più male e rimane impresso nelle nostre menti. Spesso capita di subire un’offesa che può essere più ho meno grave ed, al giorno d’oggi, una tra le prime reazioni è quella della vendetta in cui il rancore non si calma e può sfociare in situazioni anche tragiche. Altre volte, invece, le persone interpretano lo sbaglio di altre come segno di inferiorità e quindi loro si ritengono superiori. Nella mia esperienza personale non mi è mai successo di subire un torto grave oppure di commetterlo. Ovviamente, anch’io mi ricordo con più facilità i dolori provati rispetto ai favori perché soffro di più e sono più difficili da dimenticare. Nonostante questo, non vorrei mai vendicarmi o compiere azioni non corrette o sleali.
Hai bisogno di aiuto in Antologia per le medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email