Ominide 13 punti

Il racconto "Uno spirito in un lampone", che fa parte della raccolta "Racconti fantastici", è stato scritto da "Ignazio Ugo Tarchetti". Il racconto parla di un barone che abitava in una corte, dalla quale sparì una bellissima fanciulla. Passavano gli anni e , un giorno, il barone , tornato dalla caccia , vide una pianta di lamponi. Attirato da quegli frutti, ne assaggiò uno. Ma, appena assaggiato il lampone, si sentì come se avesse lo spirito doppio. Decise di tornare alla corte,ma quando,passeggiando per un corridoio, vide il dipinto della fanciulla scomparsa, gli si invertirono i ruoli. Ormai, il barone, che era diventato una principessa, sentì il pensiero di quella e si mise ad urlare che era stata uccisa uccisa dal guardaboschi e che l'avevano sotterrata dove erano cresciuti i lamponi che il barone aveva mangiato. Così al barone fecero in modo di farlo vomitare per farlo tornare la persona di prima e al guardaboschi diedero 12 anni di lavori forzati. Del protagonista vengono evidenziatile caratteristiche psicologiche , soprattutto quando sente nella mente come se ci fosse qualcun altro a comandarla. Il racconto prevalentemente è ambientato in luoghi esterni, solo nella parte finale viene evidenziata la corte. Il linguaggio è semplice e scorrevole e il ritmo ha qualcosa di misterioso. L'autore in questo racconto, secondo me , vuole fare capire al lettore di non lasciarsi tentare a tutto quello che sembra bello. La suspence comincia all'inizio del racconto e viene trascinata fino alla fine da un ritmo veloce e curioso. Penso che oltre ad essere un racconto fantastico presenta sfumature di giallo.

Hai bisogno di aiuto in Antologia per le medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità