Ominide 45 punti
Giacomo Leopardi

Nasce a Recanati nelle Marche nel 1798 in una famiglia ricca con tredici fratelli e va molto d’accordo con la sorella Paolina.
La famiglia era anaffettiva perché il padre era troppo rigido e la madre troppo religiosa.
A nove anni, dopo la comunione, gli fu concesso il permesso di usare la biblioteca del padre che era molto vasta, così imparò a leggere e a scrivere da autodidatta, e l'esagerato studio gli causa molti problemi di salute come la scoliosi e problemi alla vista che lo farà anche isolare dalla gioventù di Recanati.
Giacomo ha un diario che incomincerà a scrivere nel 1818 dove conserva tutti i sui pensieri, le sue idee e i suoi stati d’animo e dice anche che si sente stretto in quel paesino senza cultura. Infatti lui sarà un poeta triste e pessimista.
Lui cerca molte volte di scappare da Recanati però senza successo. Conosce anche Pietro Giordani che è un famoso poeta piacentino.
Tra il 1817 al 1822 si colloca il periodo definito dagli studiosi del pessimismo storico.
Leopardi pensa che la ragione sia matrigna perché svela le illusioni e la natura è madre perché le crea e secondo lui l’età più bella è quella dell’antichità perché c’erano più illusioni.
Scrisse molte poesie in cui al centro del componimento c’era la soggettività.
Nel 1822 va a Roma con lo zio che voleva farlo entrare in convento.
La sua seconda poetica va dal 1823-1830 chiamata pessimismo cosmico: la natura è matrigna perché crea l’uomo, gli fa conoscere la felicita e poi gliela toglie, invece la ragione è madre perché svela quello che fa la natura e aiuta ad accettare l’infelicità e per leopardi la felicità è un breve momento senza infelicità.
Conosce Manzoni a Firenze.
Dal 1830-1831 conosce Fanny Tozzetti che però sarà un amore infelice.
Antonio Ranieri sarà il suo unico amico che incontrerà a Napoli dove si era trasferito per cercare di alleviare le condizioni di salute cagionevoli.
Muore a trentatré anni a Napoli
Hai bisogno di aiuto in Antologia per le medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email