Ominide 18 punti

Tema: Le discariche abusive sono purtroppo numerose nel nostro paese poiché l’attenzione ai problemi ambientali è troppo spesso relegata ad impersonali enunciati legislativi. Descrivi gli aspetti principali del problema ed esprimi le tue riflessioni

Una discarica è un luogo dove vengono messi tutti i rifiuti che l’uomo produce. Il primo problema è che spesso i rifiuti sono misti, cioè un insieme di materiali riciclabili e non riciclabili.
In base alla legge italiana, esistono 3 tipi di discariche: discarica per i rifiuti cosiddetti ”inerti” cioè rifiuti che provengono da materiale di costruzioni, scavi, demolizioni; discarica per “rifiuti non pericolosi” o rifiuti “solidi urbani” che sono i materiali di scarto o avanzo delle svariate attività umane; discarica per “rifiuti pericolosi” che sono tutto ciò che può essere tossico.
L’uso delle discariche per il rifiuto indifferenziato dovrebbe essere assolutamente vietato. I residui di molti rifiuti producono materiali dannosi quali biogas e numerosi liquami tra cui il “percolato” : una sostanza altamente contaminante per il terreno e le falde acquifere. Ho letto che è assolutamente rischioso lasciare in una discarica sostanze come le plastiche e i “rifiuti pericolosi” perchè hanno una permanenza nel terreno fra i trecento e i mille anni.

In Italia, lo smaltimento in discarica è il principale metodo di eliminazione dei rifiuti perchè a basso costo. La tendenza generale nel mondo è quella di evitare l’uso della discarica e attivare campagne di riuso e riciclo e sfruttare tecnologie quali il compostaggio e l’incenerimento dei residui. I rifiuti in discarica hanno anche un effetto sull’ambiente, infatti questi causano emissioni di enormi quantità di anidride carbonica e metano. La discarica deve essere costantemente controllata facendo dei prelievi di acqua sotterranea e per capire se c’è stato un inquinamento del suolo e delle acque sottostanti ad essa. Pericoloso soprattutto se vicino ci sono delle abitazioni o coltivazioni.
In Italia, purtroppo, ci sono molte discariche abusive che sono inquinanti e pericolose. Spesso sono legate alle attività mafiose. La criminalità organizzata si occupa spesso di traffico di rifiuti tossici anche radioattivi che “smaltisce” in maniera illegale e pericolosa per la salute dell’uomo. Spesso al telegiornale si sente parlare della Terra dei Fuochi che si trova in Italia meridionale, zona Campania. Questa è diventata famosa su tutti i giornali e televisioni del mondo a causa della presenza di rifiuti tossici e numerosi roghi di rifiuti. Questo termine è stato utilizzato dallo scrittore che ha scritto il libro Gomorra. Cumuli di rifiuti vengono illegalmente buttati nelle campagne o ai margini della strada e poi incendiati dando luogo a fumi pericolosi che si diffondono nell’atmosfera e nelle terre circostanti. Questo fumo tossico si chiama diossina. E’ estremamente pericoloso perchè introduce sostanze tossiche nella catena alimentare negli animali da allevamento e può arrivare anche all’uomo, ad esempio attraverso il latte. Sconvolgente sono le dichiarazioni di un pentito di camorra: sembra che la Campania fosse destinata a diventare una discarica a cielo aperto per le scorie nucleari. Sicuramente un rimedio è l’educazione dei cittadini al “riciclo” e mettere dei sistemi di vigilanza e sorveglianza più efficienti che impediscano alla gente di buttare i rifiuti per la strada.

Hai bisogno di aiuto in Antologia per le medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email