Genius 18395 punti

[bh2L'avventura della barca incantata[/h2]

Il brano


Anche una barca senza remi, legata ad un albero presso la riva di un fiume, può divenire, nella fantasiosa follia di don Chisciotte, il magico mezzo per compiere un'ennesima straordinaria impresa: la quale terminerà, come sempre, nel modo peggiore possibile.

Analisi


Il brano è un passo esemplare in cui la visione della realtà che cade sotto l'osservazione dei due personaggi
si sdoppia e viene interpretata secondo due opposti punti di vista: quello concreto e realistico di Sancho e quello ideale e fantasioso di don Chisciotte.

L'esordio del narratore, un narratore esterno, è costituito da un dato obiettivo: la descrizione di un fiume, l'Ebro,placido e limpido, e di una piccola barca. Su questi elementi reali la follia di don Chisciotte costruisce un castello di supposizioni, alle quali inutilmente Sancho ribatte con i suoi continui richiami; alle sue osservazioni il cavaliere risponde con lucida follia, seguendo il proprio personale ragionamento che, pur essendo al di fuori del reale, ha una sua logica interiore, quella dei sogni.

Le differenze fra i due personaggi sono accentuate dal tono e dalla costruzione del discorso di ciascuno di essi: all'enfasi un po' retorica del cavaliere fa riscontro il tono bonario e rassegnato di Sancho, che, nonostante tutto, si adegua all'improbabile interpretazione dei fatti del suo padrone e lo segue nella sua delirante avventura. Si tratta tuttavia di un assecondamento dovuto all'affetto ed al senso del dovere; il contrasto fra le due mentalità non si sana, come dimostrano le ultime osservazioni dei due protagonisti: don Chisciotte demanda ad un cavaliere più forte la difficile impresa che lui non ha portato a termine; Sancho, più prosaicamente, fa il conto, in denaro sonante, di quanto sia costata la sballata avventura.

I procedimenti narrativi fanno largo impiego dell'ironia sia nella narrazione dei fatti sia nella descrizione dei personaggi (i mugnai infarinati dall'aspetto sinistro). Tuttavia, fra le pieghe del discorso trapela una visione amara della realtà, la cui duplice interpretazione sembra non trovare una spiegazione convincente né attraverso il sogno folle dell'hidalgo, né mediante la concreta e prosaica ottica del suo scudiero.

Hai bisogno di aiuto in Antologia per le medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Origini della poesia