Infrastrutture di reti telefoniche e digitali

PSTN: Public Switched Telephone Network
RTG: Rete telefonica generale

La rete telefonica PSTN(Public Switched Telephone Network) è formata da nodi (Auto-Commutatori) e linee trasmissive fisiche (doppino, cavo coassiale, ecc…). Un nodo di commutazione può essere generalmente un edificio, in tal caso costituisce una centrale, al contempo una centrale può essere locale nel caso in cui è collegata agli utenti da numerose linee trasmissive.

Le centrali di transito sono sempre collegate ad altre centrali, mai a linee di utenti e formano insieme alle centrali locali le reti di trasporto dati.

In Italia queste centrali locali vengono denominate SL (stadi di linea), quelle centrali di trasporto vengono denominate SGU (stadi di gruppo urbano). Più SGU collegati in fibra ottica con topologia a maglia, vengono denominati SGT (stadi di gruppo di transito).

Le moderne reti di trasporto sono digitali, quindi il segnale analogico per poter viaggiare sulla linea digitale, deve essere convertito in segnale numerico (binario), da un dispositivo chiamato codec (coder/decoder), che provvede al campionamento, alla codifica ed alla quantizzazione mediante la tecnica PCM (Pulse code modulation).

La tecnica PCM prevede: le fasi di campionamento (consiste nell’acquisire i valori istantanei con frequenza fc), la quantizzazione consiste nel dividere l’intervallo dei valori assunti dal segnale in un numero finito di sottointervalli ordinati; la codifica, consiste nell’attribuire un numero intero binario ad ogni livello quantizzato.
Il flusso numerico sulla rete di trasporto telefonica è: 8 KHz x 8 bit = 64 Kbit/s.

Hai bisogno di aiuto in Informatica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email