Ominide 4157 punti

Breve storia del linguaggio C


1969: Ken Thompson utilizza Assembly per scrivere la prima versione del sistema operativo UNIX, cercando di sviluppare un linguaggio di più alto livello rispetto Assembly, cos crea B, ispirato a: CPL (Combined Programming Language) e BCPL (Basic CPL)
1972: Dennis Ritchie utilizza il linguaggio B per ottenere il C, riscrisse così quasi completamente il sistema operativo UNIX, il C inizia a diffondersi su più architetture
1978: Kernighan e Rithie pubblicano “The C programming language”
1938: il linguaggio C è diffuso, ma poichè ci sono sempre più varianti del linguaggio e i compilatori non sono sempre completamente compatibili fra di loro.
Nasce così la necessità di definire uno standard per far sì che il codice sia portabile su diverse architetture. L’ANSI (American Standard Institute) cerca di standardizzare il linguaggio
1989: nasce ANSI C o C89. Questo viene approvato dall’ISO (International Organization for Standardization) e viene indicato con il nome di C90.
LO STANDARD C
Standardizzazione= procedura con cui vengono fissate caratteristiche riguardanti lessico e semantica del linguaggio, per evitare dialetti che limitano la portabilità del codice tra architetture e sistemi operativi diversi.
Esistono diverse revisione dello standard C, ciascuno dei quali è compatibile con le versioni precedenti e ne aggiunge anche funzionalità:
- ANSI C, C89, C90: primo standard
- C95: revisione dell’ISO nel 1995, con alcune correzioni e poche aggiunte
- C99: revisione dell’ISO del 1999 e accettata dall’ANSI nel 2000
- C11: revisione dell’ISO nel 2011
Hai bisogno di aiuto in Informatica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email