blakman di blakman
VIP 9176 punti

Consecutio temporum nelle subordinate di primo grado

Le subordinate di primo grado, cioè direttamente dipendenti dalla principale, regolano il proprio verbo al congiuntivo sul verbo della reggente nel modo che segue:

1. Se nella reggente c'è un tempo principale, la dipendente ha:
- Il presente congiuntivo, se la sua azione è contemporanea a quella della reggente;
- Il perfetto congiuntivo, se la sua azione è anteriore a quella della reggente;
- La perifrastica attiva con sin, sis, sit, se la sua azione è posteriore a quella della reggente:

Ignoro quid agas Non so che cosa tu faccia.

Ignoro quid egeris Non so che cosa tu abbia fatto.
Ignoro quid acturus sis. Non so che cosa tu farai.

2. Se nella reggente c'è un tempo storico, la dipendente ha:
- L'imperfetto congiuntivo, se la sua azione è contemporanea a quella della reggente;
- Il piuccheperfetto congiuntivo, se la sua azione è anteriore a quella reggente;
- La perifrastica passiva con essem, esses, esset, se la sua azione è posteriore a quella della reggente:

Ignorabam quid ageres. Non sapevo che cosa tu facessi.
Ignorabam quid egisses. Non sapevo che cosa tu avessi fatto.
Ignorabam quid acturus esses. Non sapevo che cosa tu avresti fatto.

Hai bisogno di aiuto in Grammatica latina?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
I Licei Scientifici migliori d'Italia secondo Eduscopio 2017