Sapiens 7297 punti

Dalla zone urbane al piano regolatore


Zone urbane
La città si suddivide in zone, ognuna delle quali è caratterizzata dalla prevalenza di determinate attività economiche (industrie, porti, attivi-tà finanziarie, ecc.). Quanto più la città è estesa, tanto maggiore è il numero di zone urbane, con diversa fisionomia economica, che vi si incontrano.


Ambiente urbano
La città possiede un proprio ambiente, le cui condizioni dipendono dal modo con cui sono gestite le emissioni nell'atmosfera prodotte da industria, trasporti, impianti di riscaldamento, dal modo con cui è organizzato il traffico, sono posti sotto controllo i rumori, sono gestiti i rifiuti. Le condizioni di vita dipendono dal modo in cui la città affronta questi problemi.

Conurbazione
Le città si ampliano occupando spazi rurali che si stendono nelle loro vicinanze. L'ampliamento delle singole città fa sì che gruppi di città vicine si uniscano, dando luogo a specie di supercittà, denominate conurbazioni. La conurbazione crea esigenze di coordinamento tra le varie città in merito ad alcuni problemi fondamentali, come quello dei trasporti e quello della lotta all'inquinamento.

Piano regolatore
Il piano regolatore è un documento, approvato dal Comune, in cui sono specificate le attività possibili e quelle proibite nelle singole parti del territorio comunale. È lo strumento fondamentale per gestire correttamente la città e, nello stesso tempo, è il punto di riferimento essenziale per le iniziative tese al miglioramento delle condizioni di vita. Nell'affrontare i problemi della propria città, o della zona della città in cui si vive, si deve partire dalla considerazione di questo strumento basilare.

Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
I Licei Scientifici migliori d'Italia secondo Eduscopio 2017