Ominide 16919 punti

Svizzera

Al tempo della conquista romana la Svizzera era abitata dagli Elvezi, contro i quali combatterono a lungo i legionari di Cesare. Più tardi tra le montagne svizzere si stanziarono varie popolazioni, diverse per lingua e cultura: Tedeschi, Francesi, Italiani e Ladini. Nonostante tali differenze di stirpe, gli abitanti della Svizzera hanno dato vita a una comunanza di interessi, di sentimenti e di istituzioni da cui è sorta la moderna nazione svizzera. Dopo il dominio di Roma e quello dei Franchi, gli Svizzeri restarono a lungo soggetti agli imperatori tedeschi, finchè nel 1291 i montanari dei Cantoni di Schwyz, Uri e Unterwalden si ribellarono e proclamarono la loro indipendenza; in questa lotta furono animati dal leggendario eroe Guglielmo Tell. Sorse così il primo nucleo della futura Confederazione Svizzera, allargatasi in seguito fino a comprendere gli attuali 22 Cantoni. Agli inizi dell’età moderna gli Svizzeri presero spesso parte, come soldati mercenari, alle lotte fra gli Stati europei, ma a partire dal XVI secolo si chiusero in una rigorosa neutralità che seppero mantenere, con grande loro vantaggio, anche durante i due ultimi grandi conflitti mondiali. Tale atteggiamento assicurò di conseguenza alla Confederazione una vita raccolta e pacifica, tesa al progresso economico e alla civile convivenza, che non fu mai seriamente compromessa dalle crisi interne cui andò talvolta soggetta l’organizzazione federale del paese. Il clima è temperato-continentale, soggetto ad abbondanti precipitazioni e, d’inverno, a frequenti nevicate; tuttavia presenta aspetti abbastanza variati. Rigido sulle montagne, è assai mite lungo le rive lacustri, in particolar modo quelle dei laghi di Lugano, Maggiore e di Ginevra. Nella zona più settentrionale, dove prevale l’altopiano, il clima è più decisamente continentale, con minori precipitazioni.
Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Correlati Svizzera
Registrati via email