Corra96 di Corra96
Habilis 3571 punti

Sviluppo sostenibile ed energia

Risulta chiaro come l’energia sia il motore dello sviluppo di un Paese. La biosfera presenta una limitata disponibilità delle fonti di energia oggi più utilizzate (combustibili fossili, o comunque energie non rinnovabili).
Tuttavia la popolazione sta crescendo fortemente sul pianeta, in particolare i Paesi emergenti hanno un consumo di energia sempre maggiore. Al contempo i Paesi sviluppati dovranno ridurre i loro consumi, e seguire la via dello sviluppo sostenibile, introducendo nuove tecnologie e scegliere vie produttive eco-compatibili.
La popolazione a livello mondiale non sta crescendo in modo uniforme, infatti nelle 49 nazioni più povere la popolazione cresce al 2,4 %, un tasso 10 volte superiore (0,25) rispetto alle nazioni ricche.
Con l’aumento di popolazione anche il consumo di energia è aumentato, basta pensare che negli ultimi 30 anni il consumo di energia mondiale è raddoppiato, e nei prossimi trent’anni sarà soggetto ad un ulteriore incremento.

La fonte di energia oggi più utilizzata è quella dei combustibili fossili (petrolio, gas e carbone).
L’ 80 % di tutta l’energia mondiale proviene da fonti fossili (petrolio + gas carbone).
Le fonti fossili ancora disponibili nel mondo non sono però equamente distribuite, infatti il 65% si trova in Medio Oriente, che è una zona di guerra.
L’ingente consumo di combustibili fossili porta anche ad un forte aumento della CO2 nell’aria. La Terra ha comunque una capacità di assorbimento del carbonio, grazie all’atmosfera, all’oceano e al suolo. Tuttavia le emissioni di carbonio dell’uomo superano notevolmente la capacità di assorbimento del pianeta. Inoltre al CO2 permane nell’ambiente per 50-200 anni.
Il consumo di combustibili fossili, che porta alla produzione di anidride carbonica, influisce notevolmente sull’effetto serra e sull’aumento di temperatura.

Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email