Genius 27501 punti

Sultanato di Oman - Condizioni geografiche ed economiche


Il sultanato di Oman si trova nell’estremità sud orientale della penisola arabica; si affaccia sul mare Arabico e confina con gli Emirati Arabi Uniti, con la Repubblica Araba Unita e con lo Yemen. Dello Stato fanno parte anche le isole Kuria Muria estese soltanto 78 km2 ed abitate soltanto da 125 persone.
La popolazione totale si aggira sui 5 milioni, su di una superficie di quasi 300.000 chilometri quadrati.
Il territorio è in buona parte montuoso, con temperature molto elevate. A lungo, il paese è rimasto arretrato sotto l’autorità del sultano mentre le popolazione dell’interno si opponevano all’autorità centrale per seguire quella dell’imān. Nel passato, fra queste popolazioni ribelle ed il sultano si sono inserite la Gran Bretagna e l’Arabia Saudita. A lungo, il paese si è trovata in una situazione di sottosviluppo con un’economia a base essenzialmente agricola, in quegli spazi dov’era possibile l’irrigazione grazie ai pozzi. Con la scoperta di alcuni pozzi petroliferi, la situazione è migliorata e lo stato dell’economia del paese è più che buono anche se meno fiorente rispetto ai paesi confinanti. Le condizioni di vita della popolazione sono discrete anche se il futuro dell’economia del paese è incerto a causa del previsto esaurimento delle disponibilità petrolifere. Le altre risorse economiche continuano ad essere l’agricoltura, l’allevamento e la pesca. L’agricoltura, presente soprattutto vicino alla costa, in prossimità dello Yemen (regione di Dhofar) ,produce cereali, verdure e datteri e viene praticata ricorrendo ai falag, o canali di irrigazione, regolamentati dal punto di vista giuridico.

Purtroppo, la percentuale di territorio riservata all’agricoltura è molto esigua per cui le importazioni riguardano una notevole quantità di generi alimentari. Un altro pilastro dell’economia è costituito dalla pesca, grazie alla fauna ittica particolarmente abbondante dell’ Oceano Indiano, in cui abbondano soprattutto le sardine.
L’industria si concentra intorno al petrolio, i cui primi giacimenti sono stati scoperti nel 1964, e al gaz naturale, il cui 60% è controllato direttamente dallo Stato sia a livello di estrazione che di lavorazione.
Attualmente, il turismo sta costituendo una buone fonte di reddito, soprattutto nella regione della capitale, Mascate, in cui la vegetazione è più rigogliosa e il clima più fresco e favorito dalla presenza di un aeroporto internazionale.
Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email