Ominide 4479 punti

Oggi come oggi sono tanti i paesi in via di sviluppo,situati nel Sud del mondo. Questi sono stati definiti "terzo mondo",cioè paesi esclusi dallo sviluppo economico e industriale. Le cause principali del sottosviluppo sono il colonialismo,neocolonialismo,il debito estero e altre cause (problemi sociali,politici,economici eccetera). Il colonialismo è un fenomeno che risale ai Greci e ancor prima ai Fenici. Agli inizi del XIX secolo si assistette ad una nuova ondata di colonizzazioni,conosciuta cme neocolonialismo. I motivi che spinsero gli stati all'espansione,furono perlopiù economici. Tra le nazioni industrializzate era diffuso il timore che a poco a poco si esaurissero le materie prime con cui si costruivano e si facevano funzionare le macchine,il che avrebbe arrestato bruscamente la produzione e ,quindi, l'economia. Così le nazioni industrializzate si indirizzarono verso la conquista di nuove terre. Il dissolvimento di questi grandi imperi coloniali ha avuto inizio nel XX sevolo. Nella lotta per l'indipendenza hanno infatti avuto un peso notevole i movimenti nazionalisti e indipendentisti,che risvegliarono nei popoli sottomessi il sentimento nazionale. Inoltre la Francia e l'Inghilterra,uscirono indebolite dal conglitto,dimostrando che i "bianchi" non erano poi così imbattibili. Ecco perchè,molte colonie iniziarono a reclamare la loro indipendenza. La maggior parte riuscì ad ottenerla prima degli anni Sessanta ,ma molte altre hanno dovuto aspettare fino alla fine del secolo.

Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email