Video appunto: Corea del Sud

Corea del sud



La Corea del Sud è un paese dell'Asia orientale. Occupa la parte meridionale della penisola coreana. Il paese confina con la Repubblica democratica popolare di Corea (Corea del Nord) a nord, il Mare orientale ( Mar del Giappone) a est, il Mar Cinese orientale a sud e il Mar Giallo a ovest. La capitale è Seoul.

La Corea del Sud si trova di fronte alla Corea del Nord attraverso una zona smilitarizzata che si estende per 4 km, stabilita dopo l'armistizio del 1953 che pose fine ai combattimenti nella guerra di Corea.
Dal punto di vista geologico, la Corea del Sud è costituita in gran parte da rocce come granito e gneiss. Il paese è in gran parte montuoso, con piccole valli e strette pianure costiere. I monti T'aebaek corrono all'incirca in direzione nord-sud formando lo spartiacque del paese. Da loro si diramano diverse catene montuose. La Corea del Sud ha due isole vulcaniche: Cheju (Jeju), al largo della punta meridionale della penisola, e Ullŭng, a circa 85 miglia (140 km) a est della terraferma nel Mare Orientale. Ci sono pianure abbastanza estese lungo le parti inferiori dei fiumi principali del paese. I tre fiumi principali della Corea del Sud sono Han, Kŭm e Naktong. Hanno tutti le loro sorgenti nei monti T'aebaek e scorrono tra le catene prima di entrare nelle loro pianure. Il flusso di corrente è molto variabile, essendo maggiore durante i mesi estivi umidi e notevolmente inferiore durante l'inverno relativamente secco. La maggior parte dei terreni della Corea del Sud deriva da granito e gneiss. I terreni sabbiosi e di colore marrone sono comuni e hanno poco contenuto di humus. Dal punto di vista climatico, la penisola coreana presenta marcate temperature estive-invernali estreme di un clima continentale. L'escursione termica annuale è maggiore al nord e nelle regioni interne della penisola rispetto al sud e lungo la costa.
La vita vegetale e animale: l'estate lunga, calda e umida favorisce lo sviluppo di una vegetazione ampia e varia. Sono note circa 4.500 specie di piante. Le foreste una volta coprivano circa due terzi della superficie totale, ma, a causa del fabbisogno di carburante, la foresta originale è quasi scomparsa. Le tipiche specie di latifoglie sempreverdi includono camelie e alberi di canfora, mentre le foreste decidue includono querce, aceri, ontani, zelkovas e betulle.
La popolazione della Corea del Sud è altamente omogenea. Quasi l'intera popolazione è etnicamente coreana e c'è una piccola minoranza di residenti permanenti di etnia cinese. Cresce il numero degli stranieri, soprattutto nelle maggiori aree urbane. Le persone provenienti dal Giappone , dagli Stati Uniti e dalla Cina costituiscono la più grande popolazione straniera. Tutti i coreani parlano il la lingua coreana , che è spesso classificata come una delle lingue altaiche , ha affinità con il giapponese e contiene molti prestiti linguistici cinesi.



Altri aspetti dello Stato asiatico



Mentre per la religione, in Corea del Sud La libertà di religione è costituzionalmente garantita e non esiste una religione nazionale. Inoltre c'è anche poca uniformità di fede religiosa: storicamente, diverse religioni hanno prevalso come sciamanesimo, Buddismo, Taoismo e Confucianesimo . Nessuna di queste religioni è stata abbandonata. Professa circa un quarto della popolazione il Cristianesimo e i protestanti.
L'economia sudcoreana è cresciuta notevolmente dall'inizio degli anni '60. In quel periodo, la Corea del Sud si trasformò da una povera società agraria a una delle più prestigiose del mondonazioni industrializzate . Questa crescita è stata guidata principalmente dallo sviluppo di industrie orientate all'esportazione e dall'abbondanza di manodopera altamente qualificata e istruita, favorita da un forte sostegno del governo. Le prime industrie mirate erano il tessile e la manifattura leggera, seguite negli anni '70 da industrie pesanti come quella siderurgica e chimica. Successivamente, l'attenzione si è spostata su settori ad alta tecnologia come automobili, elettronica e tecnologia dell'informazione.La Corea è entrata a far parte dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE) nel 1996 e ha compiuto un passo avanti per diventare un paese economicamente avanzato.
Le risorse minerarie in Corea del Sud sono scarse. Le riserve più importanti sono di carbone antracite, minerale di ferro, grafite, oro, argento, tungsteno, piombo e zinco, che insieme costituiscono circa due terzi del valore totale delle risorse minerarie. I depositi di grafite e tungsteno sono tra i più grandi al mondo.
Infine l’attenzione verso la salute e il benessere in Corea del Sud è aumentata enormemente dopo la guerra di Corea , coprendo i bisogni fondamentali del paese. La maggior parte delle persone ora ha una sorta di copertura assicurativa medica. La salute pubblica e l'igiene sono notevolmente migliorate, riducendo così le epidemie, riducendo il tasso di mortalità e anche il tasso di mortalità infantile. Nonostante questi miglioramenti complessivi, esiste ancora una disparità tra la qualità della vita della popolazione rurale e quella degli abitanti delle città.

A cura di Anny.