Ominide 15518 punti

Slovenia – L’uomo e l’ambiente


Popolazione, lingua e regione: La Popolazione risulta piuttosto omogenea essendo formata per oltre il 90% da Sloveni, il rimanente 10% circa è costituito da Croati, Serbi, Ungheresi e Italiani. L’insediamento rurale è ancor oggi la forma abitativa più diffusa, dal momento che il 57% degli abitanti risiede nelle campagne e soltanto il 43% vive in città. Lingua ufficiale della nazione è lo sloveno, la religione più diffusa è la cattolica.
Storia e ordinamento politico: l’attuale territorio sloveno venne occupato dagli Sloveni all’inizio del Medioevo. Nella seconda metà del 1500 passò all’Austria, dopo essere stato retto da diversi feudatari tedeschi e, dal 1278, dagli Asburgo. Sotto il controllo austriaco la Nazione rimase quasi ininterrottamente (salvo il periodo napoleonico) fino al 1918, anno in cui entrò a far parte della Iugoslavia. Nel 1991 la Slovenia ha proclamato unilateralmente la propria indipendenza; è stata riconosciuta ufficialmente dalla comunità internazionale nel corso del 1992.
Lubiana: (Ab. 267.008). Capitale della Nazione, è situata sulla Sava ai piedi delle Alpi Giulie. Città di antica fondazione, è un notevole centro culturale e artistico, ospita, infatti, il Museo Nazionale e la Galleria Nazionale d’Arte. I monumenti più rappresentativi della città sono il Castello dell’XI sec., la Cattedrale di San Nicolò e la chiesa di San Giacomo. Le attività economiche sono basate sull’industria e sul terziario.
Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Svezia – Uomo e ambiente