Ominide 11270 punti

Romania – L’uomo e l’ambiente


Popolazione, lingua e religione: Gli abitanti sono distribuiti in modo abbastanza regolare sul territorio e si addensano per oltre il 45% nei centri rurali. La popolazione è costituita prevalentemente da Rumeni che appartengono in maggioranza alla chiesa ortodossa nazionale rumena. Nel Paese sono presenti anche minoranze magiare, tzigane, tedesche ed ebree. Lingua ufficiale è il rumeno, di ceppo neolatino.
Storia e ordinamento politico: La dominazione romana lasciò nel Paese un segno così profondo del proprio passaggio che ancor oggi la popolazione parla una lingua di derivazione latina. Contesa a lungo da Austriaci, Turchi r Russi, la Romania si rese indipendente nel 1878. nel 1947, abolita la monarchia, la Nazione divenne una Repubblica socialista. Entrata a far parte del Patto di Varsavia e del Comecon negli anni Cinquanta, la Romania si allontanò da quest’ultimo negli anni Sessanta, pur mantenendosi fedele all’ideologia socialista. La Romania è stata l’ultima fra le Nazioni dell’est europeo ad avviare, alla fine del 1989. il processo di trasformazione politica interna. A differenza degli altri Paesi, tuttavia, tale cambiamento è avvenuto in modo improvviso e violento. La Romania è una Repubblica semipresidenziale. In base alla costituzione approvata nel 1991, il Parlamento (Camera dei Deputati e Senato) e il Presidente vengono eletti a suffragio diretto. Quest’utimo è dotato di ampi poteri.
Bucarest: (2.394.284). Capitale della Nazione dal 1862, sorge sul fiume Dimbovita al centro della pianura valacca, distrutta da un terribile incendio nella prima metà del XIX secolo, conserva pochi monumenti del suo passato. Centro politico e amministrativo, Bucarest è anche un fiorente centro culturale e ospita l’università, il Politecnico, numerose biblioteche e teatri. Le attività commerciali e industriali si sono sviluppate soprattutto nel settrore siderurgico e tessile.
Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove