Sapiens Sapiens 13859 punti

Repubblica del Ciad

La Repubblica del Ciad è situata ad ovest del Sudan e prende il nome dal lago che porta lo stesso nome e di cui occupa la riva orientale. Per il resto, i confini sono tracciati per lunghissimi tratti in linea retta e delimitano zone par la maggior parte desertica. Il lago, situato in un‘ ampia depressione è soltanto una grande palude, con acque dolci e con una profondità media tra i quattro e i sette metri. Le sue rive sono piatte a sud e dunose a nord-est e a est, verso il Sahara. Non si può dire dove essere arrivino con esattezza; infatti, ogni anno, di dicembre e di gennaio, i fiumi e le piogge fanno aumentare notevolmente il livello delle acque mentre il livello minimo si ha da maggio a luglio.
Fra i quattro stati che costituivano l’Africa Equatoriale Francese, il Ciad è quello più popolato, anche se la densità resta molto bassa a causa della presenza di vaste aree desertiche. Molto difficile è il processo di integrazione fra i gruppi etnici del nord, di religione musulmana e di lingua araba e quelli del sud, di religione cristiana o animista e di lingua sudanese. All’origine dello scontro fra le due etnie vi è il commercio degli schiavi praticato dagli Arabi e di cui il Ciad nel passato fu la base. A queste divergenze si sono aggiunte in tempi recenti i contrasti dovuto ad una situazione politica difficile.
Il problema più grave e urgente all’interno dell’economia è quello delle comunicazioni. Infatti il Ciad non ha sbocchi sul mare e dista dalla costa atlantica1500 chilometri. Inoltre esso è collegato alla Libia e quindi al Mediterraneo tramite la lunghissima via Transahariana. In mancanza di linee ferroviarie si ricorre alle linee aeree che, però, non risolvono il problema del traffico mercantile. Esistono anche altre difficoltà economiche come la scarsità. Infatti, a differenza dei paesi confinanti, il Ciad è praticamente privo di risorse forestali a causa della presenza della savana, a sud dell’11° parallelo, a cui segue, andando da sud verso nord, il sahel (zona ricoperto da boschi di acacie e da alberi spinosi, e il deserto, sopra il 14° parallelo. Nel sahel, l’unica zona coltivabile, si producono modeste quantità di miglio, sorgo, manioca, frumento, mais, riso e datteri. L’allevamento costituisce una buona risorsa ed è attiva anche la pesca lungo il fiume Logone e nel lago Ciad. La capitale è Fort-Lamy, posta in posizione eccentrica, oggi chiamata N'djamena.
Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email