Ominide 14590 punti

Parma: Le industrie

Dall’allevamento del bestiame trae incremento l’industria casearia, specialmente a Parma e a Reggio, e quella dei salumi a Modena e a Bologna. Altre industrie alimentari importanti sono gli zuccherifici del Ferrarese e le fabbriche di marmellata e di conserva di pomodoro di Parma; notevole è pure la produzione del vino su scala industriale. Connesse con la prosperità agricola della regione sono le industrie dei fertilizzanti e i canapifici del Ferrarese. La conservazione dei formaggi in Emilia. Il formaggio più tipico è il grana, uno dei migliori formaggi da condimento e da pasto, noto in Italia e all’estero. secondo alcuni studiosi, la sua preparazione risalirebbe all’epoca romana. Le province di Parma e di Reggio si sono contese a lungo l’onore di dare ad esso il proprio nome: ora però si è convenuto di chiamarlo parmigiano-raggiano. Vengono poi le industrie meccaniche, assai sviluppate a Modena (automobili da corsa), a Reggio (materiale ferroviario) e in altre località (macchine agricole). Fiorenti sono le industrie chimiche (profumi) a Parma e quelle della gomma sintetica e delle raffinerie di petrolio, recentemente stabilite a Ravenna. A Cortemaggiore, nel Piacentino, sono sorti poderosi impianti per estrarre dal sottosuolo il metano e il petrolio. Sono da ricordare, infine, anche le saline di Comacchio e di Cervia, le cave di zolfo dei dintorni di Cesena e le sorgenti idrotermali di varie località appenniniche: le più note sono quelle si Salsomaggiore e di Porretta Terme. Queste località, unitamente alle gremitissime spiagge balneari di Rimini, Riccione, Cattolica, Cesenatico, Bellaria, Milano Marittima, tengono vivo il movimento turistico e l’industria alberghiera.
Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Principali industrie