Ominide 11266 punti

Il Parco dell’Isola di Vivara


Ambiente: Tra l’Isola di Procida e la famosissima Isola d’Ischia, in provincia di Napoli, si trova la piccola Isola di Vivara, estremamente interessante da un punto di vista naturalistico. Vivara ha una superficie di circa 34 ettari, è collegata a Procida tramite un ponte e presenta una forma a falce di luna con la punta ricurva ad oriente. Tale conformazione è data dal fatto che l’Isola è il residuo di un cratere circolare di un antico vulcano. La natura vulcanica dell’isola, d’altra parte, è rintracciabile nelle diverse stratificazioni rocciose che assumono colorazioni diverse.
Vegetazione: Vivara rappresenta ancor oggi un ambiente puto e incontaminato che vale la pena di visitare. Gli studiosi hanno classificato oltre 500 specie vegetali. Parte dell’Isola è coperta da macchia mediterranea e da gruppi di querce; ciò conferisce all’ambiente un fascino particolare. Notevoli sono le varietà botaniche che fioriscono soprattutto in primavera.
Fauna: I volatili (stanziali e migratori) sono presenti in tale quantità e varietà che sull’Isola è stato impiantato un osservatorio ornitologico, per studiare le caratteristiche dell’avifauna. Tra le tante specie ricordiamo capinere, upupe, gabbiani reali, occhiocotti, merli, fringuelli, assioli. I mammiferi più rappresentativi sono il coniglio selvatico e il ratto alessandrino. Tra gli insetti è da segnalare la presenza dello scarabeo rinoceronte e di una splendida farfalla detta Vanessa atalanta.
Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
I Licei Scientifici migliori d'Italia secondo Eduscopio 2017