Ominide 11270 punti

Il Parco dell’Alto Molise


Ambiente: Il parco si trova in provincia di Isernia, compreso tra le valli del Sangro, del Trigno e del Volturno. Il territorio è costituito da un altopiano di natura calcarea che digrada leggermente da Nord verso Sud. Le cime principali sono quelle del Monte Campo che raggiunge i 1746 m. e del Monte Capraro, leggermente più basso del primo (m.1730). il parco ospita numerosi laghetti montani; il più esteso è quello di Carpinone.
Vegetazione: L’altopiano alterna praterie a vasti boschi di faggio e di abete. Le foreste sono particolarmente conservate nelle riserve di Collemelluccio dove alligna l’abete bianco e di Monte di Mezzo dove si trovano secolari fustaie di faggio e cerro. Fra i cespugli e il sottobosco spiccano la rosa canina, il biancospino, il nespolo selvatico. Sui prati vi sono interessantissime fioriture.
Fauna: l’ ambiente naturale è ben conservato in molti tratti di costa, coperti da una rigogliosa macchia mediterranea. Il clima è di tipo mediterraneo, mite d’inverno, caldo ma non afoso d’estate, perché gode dell’influsso delle brezze marine che estendono il loro beneficio anche sui rilievi molto elevati. Nelle zone interne le temperature si irrigidiscono, determinando una situazione climatica di tipo continentale. Il cinghiale e il lupo sono i mammiferi più grandi del parco. La presenza di quest’ultimo è favorita dall’abbondanza di prede. Tra i mammiferi minori si trovano il gatto selvatico, la volpe e il tasso. L’avifauna è ricca e conta numerose specie di uccelli. Particolarmente interessanti sono i rapaci diurni e notturni; e ricordiamo alcuni: gheppio, allocco, poiana, barbagianni.
Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove