Ominide 11268 punti

Il Parco del Gargano e della Daunia


Ambiente: Il parco è situato in provincia di Foggia ed è costituito dal Promontorio del Gardano e dalle pianure della Daunia. Il Promontorio è un altopiano di altezza variabile fra i 700 e i 1000 metri circa di quota e raggiunge la massima sommità con il Monte Calvo (m. 1055). La parte centro-orientale del tavolato è occupata dalla Foresta Umbra. La fascia litoranea comprende le paludi di Frattarolo e le saline di Santa Margherita di Savoia, le più estese d’Italia. Appartengono al parco i laghi di Lesina e Varano. Fra gli spettacoli naturalistici più interessanti offerti ai visitatori vi sono il caratteristico laghetto di Umbra e i faraglioni della Baia di Zagare.
Vegetazione: Sono state classificate circa 2000 specie vegetali. La foresta umbra è prevalentemente costituita da cerro e leccio nella parte più bassa e da faggete più in alto. Sempre nella foresta si trovano magnifici esemplari di tasso, mentre lungo le coste cresce il pino d’Aleppo. Numerose sono le specie esclusive della zona fra cui la campanula garganica, la enula garganica e la scabiosa del Dallaporta.
Fauna: Fino a qualche decennio fa nella foresta umbra erano presenti i lupi, oggi scomparsi. Tra i mammiferi maggiori rimangono i daini e i caprioli, con una specie tipica della zona garganica. I mammiferi di piccola taglia più diffusi sono il gatto selvatico, la martora, la volpe, l’istrice e lo scoiattolo. L’avifauna comprende le rarissime oca reale e volpoca, prede assai ricercate dai cacciatori, il nibbio, il gufo reale, il corvo imperiale, il falco pellegrino e il picchio dalmatino, molto raro. Migliaia di uccelli svernano o sostano nelle paludi garganiche.
Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove