Genius 20106 punti

Napoli: attrattive turistiche

Napoli non si estende solo il golfo omonimo; infatti una parte della città sorge su di una collina che raggiunge i 250 metri di altitudine a cui si può arrivare percorrendo un’apposita strada che partendo dal corso Vittorio Emanuele, e risalendo l’altura per oltre tre chilometri, domina il golfo e di quartieri sottostanti. Sulla parte di Napoli che si affaccia sul mare troviamo le località che rendono Napoli celebre in tutto il mondo: l’insenatura di Mergellina, il quartiere di Piedigrotta e il borgo di Santa Lucia., caratteristico per l’animazione dei vicoli e le barche variopinte ancorate a riva. La zona costiera di Napoli più movimentata è quella del porto. Il porto di Napoli è il dodicesimo fra quelli europei per il numero dei passeggeri e il trentacinquesimo a livello mondiale per le crociere di interesse turistico. La parte di Napoli che sorge in collina è verdeggiante e ricca di bei viali: il Vomero è il rione più noto . In tale parte della città, sono stati scavati delle lunghe catacombe che risalgono ai primi tempi del Cristianesimo. La più antica, che risale al II secolo d.C. è quella di S. Gennaro. Napoli vanta numerosi e bellissimi edifici sia sacri che civili. Fra questi dobbiamo indicare, senza fare un elenco esaustivo, i seguenti:
• Palazzo Reale con un’imponente facciata di oltre 150 metri, A ciascun lato del portone d’ingresso sono collocate quattro nicchie nelle quali sono state collocate le statue dei soprani che hanno regnato su Napoli dal XII al XIX secolo.
• Il Teatro S. Carlo che risale al XVIII secolo e che è uno dei più vasti del mondo.
• Fra le chiese sono da citare il Duomo, Sant’Anna dei Lombardi e Santa Chiara.
• Il Museo Nazionale dove sono raccolte molte antichità egiziane e soprattutto mosaici, affreschi e sculture provenienti dagli scavi di Ercolano e di Pompei
• Quattro castelli che dominano la città: Castel dell’Ovo, Castel Sant’Elmo, Castel Capuano e Castel Nuovo. Quest’ultimo si distingue per il bellissimo arco trionfale costruito nel XV secolo su progetto dell’architetto Laurana.
Nessun turista che visiti Napoli, tralascia di assaggiare le specialità napoletane fra cui i maccheroni “alla pommarola”, gli spaghetti alle vongole, la pizza,la mozzarella in carrozza e le sfogliatelle.
Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email