Questo appunto contiene un allegato
Mafia e ambiente scaricato 25 volte

Mafia

Deriva dall'arabo "mahias”;
Viene usato per la prima volta nel 1658 con il significato di sfacciato;
Si sviluppa in Sicilia dopo l'abolizione del sistema feudale nel 1812;
Indica una particolare organizzazione criminale.
La sottovalutazione del sistema mafioso da parte del governo, consentí la penetrazione della mafia nelle istituzioni legali, legittimando cosí il potere mafioso.
Quest'organizzazione non si limita a compiere atti illegali, ma punta alla gestione del potere e al controllo del territorio e della societá.
La lotta alla mafia viene fatta attraverso la polizia e l'educazione dei giovani a cui bisogna offrire modelli diversi da quelli offerti dai mafiosi.
Tipologie di mafia
(in base alla
posizione geografica):
“Cosa Nostra": Situata in Sicilia (molto presente anche negli stati uniti), ha avuto grande potere soprattutto nel passato.
L'organizzazione gestisce circa 13 miliardi di euro l'anno.

“'Ndrangheta": La troviamo in Calabria, é diventata molto ricca e potene con I sequestri di persone e gli investimenti delle loro ricchezze nel traffico della droga.
Oggi quest'organizzazione mafiosa é la piú potente organizzazione internazionale del traffico della cocaina.
Gestisce circa 44 miliardi di euro l'anno.
“Camorra”: Situata a Napoli.
Questa oraganizzazione si occupa soprattutto del traffico della droga, al riciclo di denaro sporco e al traffico di armi.
Gestisce circa 12 miliardi di euro l'anno.
"Sacra Corona Unita”: La troviamo in Puglia.
Organizzazione che negli ultimi anni é stata molto indebolita.
Si ritiene che guadagni circa 2 miliardi di euro l'anno.

Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email