Le lingue nel mondo

Nel mondo esistono diverse lingue, le principali sono: cinese mandarino, inglese e hindi; oltre alle lingue principali, esistono anche molti dialetti. Il problema è che ogni giorno delle lingue tendono a scomparire per cause sia naturali, come catastrofi o siccità, ma anche a cause legate alla guerra, come ad esempio i conquistadores in America che sterminarono tribù di nativi americani e alla loro morte, scomparivano anche le lingue. L'inglese ha il dominio mondiale sulle lingue, non solo per la forza economica statunitense, ma anche per lo sviluppo scientifico e Hi-tech dal momento che, per esprimere un saggio scientifico, si utilizza principalmente la lingua inglese. Gli studiosi sostengono che questa supremazia dell'inglese sarà presto messa in discussione dal cinese o dall'arabo. L'espansione di una lingua dominante, minaccia la biodiversità linguistica a chi protegge tale biodiversità linguistica e culturale dei paesi è l'Unesco, fondata a Londra il 16 Novembre 1945. Quest'associazione promuove l'arricchimento culturale e, oltre a ciò, cerca anche di salvaguardare il patrimonio culturale di ogni paese. Secondo i criteri dell'Unesco, questo patrimonio è riconducibile a cinque ambiti:

- Tradizioni ed espressioni orali.
- Arti.
- Feste/Riti.
- Artigianato.
- Pratiche naturali e universali.
L'Unesco si pone davanti due grandi sfide: evitare nuove guerre culturali e sensibilizzare la popolazione relativa alla biodiversità.

Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email