Ominide 11266 punti

Libia – L’uomo e l’ambiente


Dal 1912 al 1943 la Libia fu colonia italiana. Nel 1951 divenne una Monarchia costituzionale indipendente. Nel 1969 si costituì in Repubblica. Il Congresso Generale del popolo elegge i due massimi organismi dello Stato: il Comitato Generale e il Segretariato Generale, il cui presidente è Capo di Stato. Le condizioni climatiche rendono difficile il popolamento della Nazione che ha una densità media di appena 3 ab./Kmq. Grazie ai guadagni derivanti dalle esportazioni del petrolio, la Libia può oggi provvedere più facilmente ai propri bisogni interni e dedicarsi alla costruzione di opere di interesse comune, come la bonifica delle terre desertiche e la costruzione di strutture sociali. La popolazione, composta da Arabi e Berberi e da minoranze europee, si concentra soprattutto lungo le coste e nelle oasi. Lingua ufficiale dello Stato è l’arabo, ma è parlato anche il berbero. La religione più diffusa è quella musulmana.
Tripoli: (591.062). La capitale sorge sul Mediterraneo, nella parte nordoccidentale del Paese. Di origini probabilmente fenicie, la città è ricca di insigni monumenti e strutture architettoniche. Centro politico e amministrativo, Tripoli è anche dotata di un porto vivace e di un aeroporto internazionale.
Graz capoluogo della Stiria, vanta una notevole tradizione culturale: ospita infatti un antico ateneo fondato nel 1586. è inoltre centro dell’industria siderurgica e tessile
Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
I Licei Scientifici migliori d'Italia secondo Eduscopio 2017