Ominide 8039 punti

I laghi italiani

I laghi italiani si dividono in tre gruppi: i laghi alpini, i laghi subalpini e i laghi vulcanici. I laghi alpini sono molto numerosi in tutta la cerchia alpina ad oltre 2000 metri di altitudine; hanno origine glaciale e sono molto piccoli. I laghi subalpini sono laghi di maggiore estensione, molto profondi e costeggiati da colline moreniche. La massa delle loro acqua mitiga notevolmente il clima delle regioni circostanti tanto che sulle loro pittoresche sponde sono sorti numerosi centri turistici. I principali laghi subalpini, da occidente ad oriente, sono:
-il Lago d'Orta: dalla forma tipicamente allungata, di origine vallivo-glaciale, sbarrato a sud da un anfiteatro morenico.
-il Lago Maggiore: attraversato dal Ticino, occupa un grande solco vallivo, che è la continuazione della valle del Ticino, valle in cui, in tempi remoti, un imponente ghiacciaio scavò il bacino del lago. Sulle sue sponde sono sorti numerosi centri turistici: Arona, Stresa, Baveno, Pallanza, Intra e, in territorio elvetico. Locarno. Sul lago si trovano sette isole, di cui le più rinomate per la loro bellezza sono le Isole Borromee.

-il Lago di Varese: ha sponde basse e paludose e si estende a pochi chilometri dalla città omonima. Le sue acque confluiscono nel LagoMaggiore per mezzo di un torrente che sfocia presso Ispra;
-il Lago di Lugano: è quasi tutto in territorio elvetico e le sue acque si scaricano nel Lago Maggiore per mezzo del torrente Tresa;
-il Lago di Como: è il più profondo dei laghi subalpini raggiungendo i 410 metri di profondità. Si allunga nel fondo di un antichissima valle dalla caratteristica forma di una v rovesciata; la punta di Bellagio lo divide in due rami, quello di Lecco e quello di Como. Il lago è attraversato dall'Adda;
-il Lago di Garda: è il più ampio lago italiano misurando 370 kmq. Occupa un grande solco vallivo percorso in epoca glaciale da un enorme ghiacciaio che ritirandosi ha depositato un anfiteatro morenico, il quale sbarra a Sud il bacino lacustre. Immissario è il Sarca che penetra nel lago vicino a Riva; emissario è il Mincio che esce dal lago a Peschiera. Numerosi sono i centri turistiche che si affacciano sulle sponde del lago.
I laghi dell'Italia peninsulare sono quasi tutti di natura vulcanica, quindi piccoli e dalla caratteristica forma circolare. Tali sono il Lago di Bolsena, nei monti Volsini, il Lago di Vico, nei monti Cimini, i laghi di Bracciano, di Nemi e di Albano, nei Colli Laziali.
Non è invece di origine vulcanica il più esteso lago dell'Italia peninsulare, il Lago Trasimeno. Mentre la superficie raggiunge i 128 kmq, la sua profondità media e di appena sette metri.
Fra i laghi dell'Italia peninsulare sono infine da ricordare, nel versante tirrenico, i laghi costieri di Massaciuccoli in Toscana, di Fogliano, Sabaudia e Fondi nel Lazio e, sul versane Adriatico, i laghi di Varano e Lesina,nelle Puglie.

Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email