LorD799 di LorD799
Ominide 649 punti

Israele


Il territorio è composto da diverse regioni naturali:
1. Ovest = cose basse e sabbiose;
2. Centro = altopiano percorso da catene montuose non molto alte;
3. Est = la Depressione di El Ghor, la più profonda al mondo, divide il Paese con la Giordania;
4. Sud = c’è il Negev, una terra arida in cui si alternanno colline, pianure fertili, canyon e aree desertiche;
Il fiume più importante è il Giordano, il quale nasce in Libano, si immette nel Lago Tiberiade, attraversa la Depressione di El Ghor e sfocia nel Mar Morto.
Dopo la Seconda Guerra Mondiale e la Shoah, anche per cercare di mettere fine agli scontri tra ebrei e arabi, il 29 novembre 1947 l’Assemblea generale delle Nazioni Unite approvò nella risoluzione n. 181 il piano di partizione della Palestina, il quale prevedeva la costituzione di due Stati indipendenti: uno ebraico e uno arabo. Il moderno Stato di Israele fu dunque proclamato il 14 maggio 1948.
Tale ripartizione fu però osteggiata soprattutto dai Paesi arabi e infatti, terminato il ritiro delle truppe britanniche, la Lega Araba avviò una guerra contro il neonato Stato ebraico, dando origine ad una serie di conflitti arabo-israeliani. Rispetto ai territori palestinesi non esistono tuttota confini precisi.
Nel 1967 ci fu la Guerra dei 6 giorni in cui Israele conquistò:
1. Striscia di Gaza; 3. Alture del Golam;
2. Penisola del Sinai; 4. Cisgiordania;
Si chiamano “territori occupati” tranne la Penisola del Sinai, la quale è stata restituita all’Egitto nel 1982 in cambio di forniture di petrolio.
Nel 1992 ci fu il Trattato di Pace tra Israele e l’OLP, con il quale Israele restituì i territori occupati, che diventarono territori palestinesi. Questa pace cessò quando Rabin, capo di Israle, fu ucciso da israeliani che non vollero restituire i territori occupati.
Intifada = ribellione contro l’autorità israeliana con lanci di pietre;
Kibbutz = villaggi molto grandi dotati di grandi strutture in cui i pasti avvengono in comune seguendo i precetti della religione ebraica raccolti nel Talmud, il quale stabilisce la dieta della cucina Kosher: non mangiano maiale, carne sanguinolenta e non mangiano latticini e carne insieme;

Il giorno di festa è il sabato, giorno di riposo chiamato Shabbat, il quale inizia dal tramonto del venerdì fino al tramonto del sabato. Non si può neanche cucinare.

Tra la comunità palestinese in Cisgiordania e quella israeliana c’è un muro che non permette ai palestinesi di uscire. Essi possono oltrepassarlo solo dopo che si sottopongono a controlli lunghissimi anche solo per comprare del cibo o per andare a lavorare.
Gerusalemme è una città santa per tre religioni monoteiste:
1. Ebraica;
2. Cristiana;
3. Islamica;
I monumenti sacri si trovano nella città vecchia, in un luogo chiamato “spianata della roccia”:
1. Muro del pianto = popolo ebraico, in cui uomini e donne pregano separati;
2. Santo sepolcro = popolo cristiano, luogo in cui Gesù fu sepolto;
3. Cupola della roccia = popolo musulmano, dove c’è la roccia sulla quale Abramo stava per sacrificare Isacco;
Nella parte settentrionale di Israele c’è Nazareth, in cui si trova la Cattedrale dell’Annunciazione. Sulla costa c’è Tel Aviv, una città fondata dagli americani e infatti è la più moderna con i suoi grattacieli. Haifa è l’aeroporto principale e ad Eirat (sud) c’è un aeroporto internazionale.
Altre mete turistiche del Medio Oriente:

1. Petra = si trova in Giordania, 200 km a sud della capitale Amman, in un’area desertica sabbiosa e rocciosa. Petra è una città scavata nella roccia, si accede attraverso un varco nelle rocce chiamato Siq. Il passaggio è molto stretto e poi si apre sulla città costituita da più di 500 edifici costruiti nella roccia, i quali erano usati dalle carovane per riposarsi. Ci sono anche dei templi e bagni termali. L’edificio più famoso è il Tesoro, un tempio alto 45 metri scolpito nella roccia;

2. Aqaba = località sul Mar Rosso a sud della Giordania, non è molto nota per il turismo perché mancano infrastrutture;

3. Dubai = città capitale di uno dei 7 Emirati che compongono gli Emirati Arabi Uniti, in cui ci sono giacimenti petroliferi gestiti da poche famiglie di sceicchi, il resto della popolazione è povera. È una città molto moderna, caratterizzata dal grattacielo più alto del mondo: il Burj Khalifa (828 metri). Sono state costruite anche isole artificiali:
- The World = arcipelago artificiale formato da 300 isole che rappresentano i 5 continenti;
- Palm Island = divisa in 3 insediamenti in cui sono state progettate migliaia di ville lussuose e grandi alberghi;

Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email