Ominide 11270 punti

L’intervento dell’uomo nella Pianura Padana


In una terra così povera di zone pianeggianti come la nostra penisola, gli insediamenti umani si sono concentrati in modo particolare nella Pianura Padana, ricca d’acqua e perciò fertile ed accogliente. E proprio la Pianura Padana rappresenta un esempio significativo delle capacità dell’uomo di trasformare il paesaggio. Con un’azione durata centinaia di anni egli ha saputo sostituire agli ambienti naturali degli ambienti artificiali, utili per le proprie esigenze vitali; ha sostituito a un ambiente di bosco un ambiente di prateria dove crescono l’erba, il mais, il frumento. Tutto questo in contrasto con la tendenza naturale di questo territorio. Se improvvisamente l’uomo smettesse di lavorare la terra, al posto dei campi coltivati si riformerebbero, nel corso di uno o due secoli, foreste simili a quelle primitive. Attualmente la Pianura Padana è uno dei territori più densamente popolati di tutta l’Italia. Tra tutte le attività che l’uomo vi svolge, una delle più importanti è certamente l’agricoltura. Abbiamo detto a proposito del clima che le precipitazioni non sono molto abbondanti. Tuttavia l’acqua, trasportata dai numerosi fiumi che scendono dalle Alpi e dagli Appennini, non manca. L’opera dell’uomo ha regolato le risorse idriche, distribuendole anche nelle zone naturalmente meno umide, attraverso la costruzione di numerosi canali per l’irrigazione, come il Cavour e il Villoresi, per citare due importanti vie d’acqua artificiali; dai canali e dai fiumi l’acqua viene portata ovunque mediante una fitta e complessa rete di fossi.
Una delle più importanti opere effettuate per distribuire su tutto il territorio l’acqua che scende abbondante dalle Alpi, è certamente il canale Cavour.
Costruito nel secolo scorso, è il più lungo di tutti i canali utilizzati per l’irrigazione (82 km). Il suo percorso inizia dal Po a Chivasso, alle porte di Torino e termina nel Ticino, in provincia di Novara. Durante il tragitto fornisce acqua a 154.000 ettari di territorio, coltivati in prevalenza a riso.
Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove