Ominide 4455 punti

L’inquinamento della Terra

Le sostanze inquinanti prodotte dalle attività umane possono avere origine diversa: biologica (rifiuti organici), domestica (riscaldamento e spazzatura), industriale o agricola (letame, fertilizzanti artificiali, pesticidi, erbicidi), e di trasporto (emissione di CO2 nell'atmosfera). Le sostanze organiche sono biodegradabili, quindi diventano inquinanti solo quando si accumulano in eccesso, mentre le sostanze inorganiche (metalli, idrocarburi, ecc.) esercitano un’azione tossica sugli esseri viventi e sull'ambiente. Infatti secondo l’IEA (International Energy Agency), dieci Paesi sono responsabili di circa i due terzi delle emissioni di CO2, guidati dalla Cina (circa sette miliardi di tonnellate annue), e dagli USA (cinque miliardi). Se però si considerano le emissioni pro capite, la cui media è di circa 4,3 t/abitante, la classifica viene guidata dagli USA che producono il 18% delle emissioni totali con circa il 5% della popolazione mondiale, mentre la Cina produce il 24% delle emissioni, ma con il 20% circa della popolazione. L’inquinamento è un problema globale perché può interessare l’intero pianeta, come per le emissioni di sostanze chiamate gas a effetto serra che provocano un eccessivo aumento della temperatura dell’aria all'origine di cambiamenti climatici dagli effetti potenzialmente catastrofici: innalzamento del livello dei mari e sommersione di numerose zone costiere, scioglimento dei ghiacciai, maggiore frequenza degli episodi di siccità e delle alluvioni

Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email