Ominide 13147 punti

I demografi utilizzano, per analizzare le caratteristiche di una popolazione, dei particolari indicatori detti indicatori demografici. I principali sono:
- densità di popolazione: è costituita dal rapporto tra il numero di abitanti e la superficie di un dato territorio(ab./ kmq);
- tasso di natalità: è dato dal numero di nascite ogni 1000 abitanti nel corso dell'anno;
- tasso di mortalità: è il numero di decessi per 1000 abitanti nel corso dell'anno;
- saldo migratorio: è la differenza tra i quozienti di emigrazione e immigrazione;
- tasso di variazione complessiva: si ottiene dalla differenza tra il tasso di natalità e il tasso di mortalità aggiungendo o sottraendo il saldo migratorio;
- speranza di vita: è costituito dal numero di anni che vive in media una persona in un determinato Paese;
- tasso di fecondità: è costituito dal numero medio di figli per ogni donna;

- saldo naturale: è la differenza registrata in un anno tra il tasso di natalità e il tasso di mortalità, se il saldo naturale è attivo si ha un incremento demografico, in caso contrario si ha un decremento demografico;
- piramide dell'età e del sesso: rappresentazione grafica di una popolazione ripartita in percentuale secondo il sesso e l'eta (in genere in gruppi di cinque anni). La piramide dell'età assume forma cilindrica o capovolta nei Paesi ricchi, dove il numero dei giovani è generaimente ridotto rispetto a quello degli individui in età matura, mentre nei PVS la forma è a pagoda in quanto il numero dei giovani è superiore a quello della popolazione in età matura

Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email