Genius 19212 punti

Groenlandia: aspetti fisici, economici e demografici

La Groenlandia è una vastissima isola, situata al Circolo Polare Artico il cui nome indica esattamente l’opposto di quello che essa è in realtà. Infatti Groenlandia significa terra verde, mentre quasi tutta la sua superficie è coperta da ghiacci, una calotta chiamata Inlandsis che sembra raggiunga, almeno in certi punti, una profondità di 2000 metri. Da questi ghiacci, emergono poche cime montuose, alcune delle quali superano i 3000 metri. La superficie dell’ Inlandsis non uniforme perché è interrotta da solchi profondi lungo i quali, durante l’estate, scorrono corsi d’acqua impetuosi.
Le coste sono molto frastagliate e formano numerosi fiordi che si aprono fra due bastioni di montagne che scendono a picco sul mare e che, in certi punti, superano i mille metri di altezza. Ogni tanto, sulle coste, è possibile trovare dei terreni liberi dai ghiacci. Le fasce più ampie si estendono sulla costa occidentale, lambita dalla calda Corrente del Golfo.
A causa del clima rigidissimo la vegetazione è quasi inesistente. Essa si sviluppa soltanto d’estate solo sulle coste libere da ghiacci e comprende eriche, rododendro, muschi e licheni. Alcuni boschi di betulle e pini si possono incontrare all’interno dei fiordi, se sono riparati dai venti gelidi del nord.
Ben pochi sono gli animali che possono vivere in una regione così fredda. La fauna è quella tipica delle regioni polari: bue muschiato, renna, orso bianco, volpe artica, foca, lupo polare bianco. L’orso bianco e la foca sono cacciati dagli abitanti che vivono esclusivamente di caccia e di pesca. Le pelli, le pellicce ed il pesce conservato sono oggetto di esportazione. Un’altra ricchezza economica è costituita dall’alluminio di cui è molto ricco il sottosuolo, oltre a discreti giacimenti di ferro di zinco e di carbone. Per poter sfruttare in modo conveniente tali giacimenti, la Groenlandia riceve aiuti finanziari dagli Stati Uniti. Il turismo potrebbe costituire un buon potenziale anche limitato nel tempo durante l’anno.
L’unica zona abitata in modo permanente occupa le occidentali dove vivono circa 60.000 abitanti., di origine eschimese ed appartenenti alla razza mongolica. Il maggiore centro abitato è Thule, dove gli Stati Uniti hanno allestito una base area per i caccia a reazione.
Dal punto di vista politico, l’isola fa parte della corona danese e per questo esistono voli quotidiani che la collegano a Copenaghen
Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email