Ominide 7993 punti

Gorizia


Anche Gorizia iniziò la sua vita sopra un colle, come Udine, sul quale sorge tutt'ora l'antico castello, semi distrutto dalla guerra, ma ricostruito negli elementi architettonici originali. Fu all'origine un villaggio di contadini poi un piccolo feudo medievale. Ci fu un rapido sviluppo soltanto due secoli fa in conseguenza dell' istituzione del Porto Franco di Trieste diventando centro dei traffici transalpini.
Oggi, Gorizia conta 43000 abitanti. È un centro attivo, ricco di industrie meccaniche e chimiche favorite dall’ottimo clima.

La pianura della città estremamente allungata avvolge i tre lati e l'antico nucleo primitivo del colle. Solo la zona entro la grotta trecentesca ha vie strette e tortuose. L'altra parte della città è un alternarsi di lidi, alberghi, parchi e giardini, è veramente delizioso passeggiare tra viali alberati, tra questi parchi e giardini. Infatti al tempo dell'occupazione Gorizia era chiamata, per la sua bellezza e la dolcezza del clima, la Nizza da Ostia. Gorizia ha l'impressione di una città dalle marcate caratteristiche austriache: le imposte fatte a persiane regolabili, cipolloni sovrapposti a tutti i campanili, la struttura dei comignoli multipli o a banderuola. La lunga permanenza sotto l'impero austriaco, infatti, non ha mancato di lasciare una notevole impronta e a condizionare lo sviluppo.
Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email