Ominide 11266 punti

Cuba – L’uomo e l’ambiente


Colonia spagnola per circa quattro secoli, Cuba ottenne l’indipendenza nel 1898 in seguito alla guerra ispano-americana. Rimase tuttavia sotto l’influenza degli Stati Uniti fino al 1959, quando le forze rivoluzionarie guidate da Fidel Castro riuscirono a sconfiggere le truppe del dittatore Batista. Nel corso degli anni Sessanta la Nazione si avvicinò alle posizioni sovietiche aggravando i contrasti con gli Stati Uniti. Cuba è una Repubblica socialista; in base alla costituzione del 1976 il potere legislativo spetta all’Assemblea Nazionale, mentre quello esecutivo viene esercitato dal capo del Consiglio di Stato che è nello stesso tempo Presidente della Repubblica e capo dell’esercito. La popolazione conta poco più di 10,7 milioni di abitanti, per la maggior parte bianchi (70%); il 12,4% è nero, il rimanente 17,6% mulatto. Lingua ufficiale della Nazione è lo spagnolo, la religione maggiormente diffusa è quella cattolica. La popolazione si distribuisce in modo diseguale sul territorio e si concentra perlopiù nella parte occidentale dell’isola, specialmente nella provincia di l’Avana, che registra densità molto elevate. La capitale raccoglie oltre il 20% dell’intera popolazione nazionale.
L’Avana: Capitale del Paese dal 1899, è situata sulla baia omonima nella parte nord-occidentale dell’isola. Fondata nella prima metà del Cinquecento dagli Spagnoli, la città conserva nel nucleo storico i Forti del Moro e della Fuerza e molti edifici in stile barocco. Oltre alle funzioni politico-economiche della Nazione e ospita un importante porto commerciale.
Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
I Licei Scientifici migliori d'Italia secondo Eduscopio 2017