Video appunto: Borgogna – Gastronomia

Borgogna – Gastronomia



In Borgogna la gastronomia è molto ricca: gougères caldi (una sorta di choux con formaggio), lumache alla bourguignonne, cotte al forno con aglio e prezzemolo, andouillette du Morvan, pochouse, a base di quattro pesci di fiume, pollame di fattoria di Bresse, cosce di rana o Charolais pavé per citare alcuni piatti, tra i tanti.

Ci sono molti ristoranti nella regione e ogni villaggio ha la sua locanda, per non parlare dei piccoli locali che costeggiano il corso della Saona e dei suoi affluenti. La carne di manzo allevata sull'altopiano di Morvan o le pecore della pianura intorno a Digione o della città di Auxerre forniscono una carne deliziosa. Anche la Borgogna offre un'ampia scelta di formaggi: sono ventisette. Ci sono formaggi vaccini, pecorini e caprini. I monaci cistercensi dell'abbazia di la Pierre-qui-Vire custodiscono il segreto per fare la boulette, che è diversa dai molti formaggi locali. Ma quando si parla di Borgogna, è inevitabile pensare al vino rosso delle grandi annate. Il vino di Borgogna è costoso e si trova in tutte le cantine dei villaggi produttori di vino e nei negozi specializzati delle grandi città.
Bisogna aggiungere bottiglie di ribes nero o di Crémant de Bourgogne, secco o brut. Prodotti dalla vite o dai frutti di una distillazione o di un infuso, i digestivi finiscono sempre il pasto: sono creme di frutta (lampone, ribes nero, mora o pesca della vite). Da non dimenticare le vinacce di Borgogna da gustare dopo il caffè in una tazza ancora calda e dolce. Tra le specialità della regione dobbiamo ricordare le mostarde. Si trovano in tutti i negozi di alimentari e spesso anche in alcuni negozi di souvenir. La maggior parte di esse sono difficili da trovare al di fuori della regione, come la senape di pan di zenzero, la senape di ribes nero, la senape all'antica, la senape Dijon AOC, prodotta con semi raccolti in Borgogna. Il dolce tradizionale è la "belle dijonnaise", una pera con la coda affogata in uno sciroppo di vaniglia e condita con purea di lamponi. Si mangia con gelato alla vaniglia e mandorle tostate.