Ominide 6618 punti

Assetto politico-amministrativo dell'Italia

Per quanto riguarda l’assetto politico-amministrativo dell’Italia , bisogna dire che essa è una Repubblica parlamentare. L’Italia si estende su un territorio i cui confini sono stati stabiliti mediante accordi internazionali. Ha una superficie di 301. 308 km ( quadrati) e una popolazione di circa 57 milioni di abitanti. La capitale è Roma. La vita politica e civile è regolata dalla Costituzione, entrata in vigore nel 1948. Essa indica gli organi e i poteri dello Stato e i diritti e i doveri dei cittadini. L’Italia è divisa in venti regioni, di cui cinque a statuto speciale ( ossia Valle d’Aosta, Trentino- Alto Adige, Friuli-Venezia Giulia, Sicilia e Sardegna). Per la loro posizione geografica, per ragioni storiche e culturali e per la presenza di minoranze etniche, esse godono di maggiore autonomia e di leggi particolari. Le regioni a loro volta sono suddivise in provincie e quest’ultime sono suddivise in comuni. Su tutto il territorio si parla la lingua italiana. Tuttavia in alcune regioni si parla però anche un’altra lingua: questo fenomeno viene chiamato con il termine bilinguismo. Numerosi inoltre sono anche i dialetti, prodotto della storia delle varie località. Essi sono diversi da zona a zona, oggi sono parlati prevalentemente dalle persone anziane e in campagna. La religione più diffusa è la religione cattolica. Accanto a questa , però, vengono professate anche altre religioni, anche se da un numero limitato di cittadini: ossia la religione protestante, quella ebraica, quella valdese e quella ortodossa. Tuttavia con l’immigrazione da Paesi extracomunitari si è diffusa in Italia anche la religione musulmana.

Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Localizzazione e forma dell'Italia