VIP 2446 punti

L’AFRICA SETTENTRIONALE

Questa regione è costituita da cinque Paesi: Egitto, Libia, Tunisia, Algeria e Marocco. Il territorio si divide in due aree molto diverse per caratteristiche naturali e del popolamento: a nord la fascia costiera affacciata sul Mediterraneo, dal clima temperato e densamente popolata; a sud la vasta regione del Sahara, dal clima arido e dall’ambiente desertico, in complesso quasi disabitata.
In gran parte unificata culturalmente dagli Arabi già a partire dal VII secolo d.C., questa regione stata poi teatro di contese coloniali tra spagnoli, francesi, italiani e inglesi. Oggi presenta aspetti contrastanti: la fascia mediterranea è una delle aree più sviluppate del continente, anche grazie alle ingenti risorse energetiche che vengono esportate in Europa.
Al contempo, dato il gran numero di giovani, spesso molto istruiti, che caratterizza la popolazione di questi Paesi, l’Africa settentrionale è anche una zona di forte emigrazione verso l’Europa.

Le coste del Maghreb sono anche il punto di raccolta dei migranti che partono dai Paesi a sud del Sahara per cercare di raggiungere l’Europa, a costo di sacrifici disumani, spesso vittime di vere e proprie organizzazioni criminali.
In tutta la regione, data la prevalenza di territorio desertico, l’agricoltura è praticata solo in poche regioni: lungo la valle del Nilo e sulle coste.
Lungo le coste si trovano anche le principali città, alcune delle quali sono tra i porti mediterranei più trafficati.
Il turismo è sempre più importante: le principali attrattive sono le città arabe, i resti archeologici egizi e romani, le località di mare famose come Sharm el Shaikh sul Mar Rosso.

Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email