Ominide 47 punti
Questo appunto contiene un allegato
Terra - Definizioni scaricato 1 volte

La Terra

La forma della Terra è irregolare e i rilievi non la rendono semplice da descrivere. Una utile approssimazione della forma terrestre è l'ellissoide di rotazione. Tale forma approssima il livello medio del mare in tutto il pianeta. Una approssimazione migliore, tuttavia, è quella del geoide, un solido che segue perpendicolarmente la forza di gravità terrestre. L'ellissoide è più vicina al livello del mare.
La Terra è maggiormente espansa all'Equatore. Su essa agisce una forza centrifuga che determina il suo rigonfiamento, dove il suo valore è massimo, e lo schiacciamento dei poli ha un valore nullo. La Terra ha un raggio equatoriale di 6378 km, la distanza tra i due poli è pari a 21 km in meno.
Per orientarsi l'uomo ha immaginariamente posto sulla Terra i paralleli e i meridiani, ovvero il reticolato geografico. I paralleli sono circonferenze che si originano dall'intersezione tra piani paralleli all'equatore, ma non passanti per il centro terrestre. Ci sono novanta paralleli a nord, e novanta a sud, l'equatore è considerato parallelo 0. I meridiani sono tutte semicirconferenze che partono da un polo fino ad un polo opposto. Il meridiano fondamentale è quello di Greenwich, a pochi chilometri da Londra. Da questo si trovano 179 meridiani a ovest e 179 a Est con una linea temporale chiamata fuso orario.

Le coordinate geografiche sono più comunemente chiamate latitudine e longitudine. La latitudine è una distanza angolare tra un punto che prendo in considerazione e l'equatore. La longitudine è invece una distanza angolare tra un punto che prendo in considerazione e il meridiano di Greenwich.

Hai bisogno di aiuto in Geografia per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email