Genius 18516 punti

I simboli altimetrici


Il sistema geometricamente più preciso per rappresentare le diverse altitudini è quello delle curve di livello o curve orizzontali dette isoipse (dal greco isos, "uguale" e hypsos, "altezza").
Si tratta di linee, in genere curve,che congiungono i punti di uguale altitudine, che hanno, cioè la stessa distanza verticale dal livello del mare.
Anche per rappresentare l'andamento del fondo di bacini lacustri, fluviali e marini si usano linee
che riuniscono i punti di uguale profondità: esse si chiamano isobate (dal greco isos, "uguale" e bothos, "profondità")
Le isoipse, pur rappresentando il rilievo con molta precisione, non fanno risaltare le sue caratteristiche a colpo d'occhio, specialmente a chi non ne ha dimestichezza, e allora insieme alle isoipse si adoperano, in molte carte topografiche, il tratteggiato e lo sfumato.
Per mettere in evidenza le differenze di livello e dare maggiore risalto alla rappresentazione, si distinguono con colori diversi oppure con tratteggi vari le zone altimetriche: per esempio la zona tra 0 e 200 m si può indicare col verde, quella tra 200 e 500 m col giallo chiaro, quella tra 500 e 1000 m con l'avana e così via, fino al marrone intenso o al rosso per le zone più elevate.
Anche per la rappresentazione del tondo del mare o dei laghi si usano, assieme alla curva di livello, colori diversi che, in questo caso, assumono gradazioni dell'azzurro tanto più intenso, quanto maggiore è la profondità.
Hai bisogno di aiuto in Geografia per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Simboli e scritture