VIP 2446 punti

LA DISTRUZIONE DELLE FORESTE

In vaste regioni asiatiche,il territorio e la natura sono sottoposti a una forte minaccia, in particolare per quanto riguarda la deforestazione e la perdita di biodiversità: nel Sud-est asiatico, per esempio,la foresta tropicale ,che originariamente copriva gran parte del territorio, si è ridotta fortemente: per esempio, nelle Filippine si è passati dal 90% della superficie del Paese al 20% attuale; anche in Indonesia la distruzione della foresta procede velocemente.
Cause principali di questa drammatica perdita di biodiversità sono la vendita del legname e la deforestazione per far posto alle attività agricole, in espansione sotto la spinta pressante dell’aumento della popolazione e della domanda di determinati prodotti (come avviene,per esempio, per le piantagioni di palme da olio, da cui si ricava un grasso molto usato dall’industria alimentare e anche un ‘’biocarburante’’ ).

Nelle isole del Sud-est asiatico era molto diffuso un ambiente particolare,quello delle foreste di mangrovie, piante le cui radici stanno immerse nel fango e nell’acqua; sono alla base di un ecosistema molto ricco di specie.
Ora, a parte che nelle isole poco popolate,queste appaiono quasi completamente distrutte.

Hai bisogno di aiuto in Geografia per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità