Genius 22013 punti
Tra montagne e pianure

Osservando la carta fisico-politica si può notare che il territorio della Lombardia è diviso quasi a metà tra la pianura a sud (47% del territorio regionale) e le colline e le montagne a nord.,(53% del territorio regionale) Le due fasce sono divise dalle Prealpi. Procedendo da nord a sud troviamo: la montagna alpina; le Prealpi; la Pianura padana attraversata dal Po.

La montagna alpina

A nord, la pianura è contornata da un'imponente cintura di montagne. Esaminiamole partendo da ovest, dove troviamo una parte delle Alpi Lepontine ; a nor-dest le Alpi Retiche e il gruppo Ortles/Cevedale.

Le Prealpi

Tra le Alpi e la pianura si trova un'ampia fascia di montagne più basse e di colline. La Valtellina segna la linea divide le Alpi da questi rilievi più modesti, le Prealpi.
Nonostante il loro nome, fanno parte delle Prealpi anche le Alpi Orobie, che si innalzano a sud delle Alpi Retiche.

La Pianura padana e il bacino del Po

Avrai notato dalla cartina una massiccia presenza di corsi d'acqua. Uno in particolare caratterizza tutto l'ambiente: il Po. È questo il più importante fiume del Paese per lunghezza (652 km) e per estensione del bacino (75000 kmq). Il Po è così ricco d'acqua non solo perché nasce dalle pendici del Monviso in Piemonte, sul quale la neve cade abbondante, ma anche perché è alimentato dalle acque di numerosi affluenti. Leggi la carta e indica i suoi affluenti.

La Pianura si divide in due parti: la bassa e l'alta pianura. La bassa pianura, che in Lombardia prende il nome di "bassa lombarda", si stende ai lati del Po ed è costituita da terreni molto fertili, adatti soprattutto all'agricoltura. L'alta pianura si stende ai lati della bassa ed è composta da terreni meno fertili, più adatti all'allevamento. Il confine tra la bassa e l'alta pianura è segnato dalla linea delle risorgive, o fontanili. La fertilità della bassa pianura è dovuta principalmente alla presenza di questi fontanili: essi infatti forniscono acque tiepide che non gelano neppure durante i freddi inverni padani. Le coltivazioni di riso (dove c'è maggiore abbondanza d'acqua), frumento, mais, barbabietola, foraggi, insieme all'allevamento bovino e suino, costituiscono la base dello sfruttamento del suolo.

La rete dei trasporti

La Lombardia è la regione italiana con il territorio più ricco di collegamenti, con una fitta rete di vie di comunicazione che dal capoluogo raggiungono le altre città lombarde e le altre regioni confinanti. Milano è il più importante nodo di traffico del Paese, dove convergono le principali arterie stradali e ferroviarie per l'Italia e per l'estero. Si aggiungono numerosi collegamenti aerei, con gli aeroporti di Milano (quello di Linate e quello di Malpensa) e di Bergamo (Orio al Serio).
Hai bisogno di aiuto in Geografia per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email