Ominide 4552 punti

Cina: ruolo politico ed economico


La civiltà cinese è millenaria. Le prime dinastie di re risalgono a 4.000 anni fa e la Cina è famosa per le sue invenzioni. Nel corso del secolo scorso, questo Paese ha conosciuto un periodo di decadenza, in preda alle guerre civili e a pesanti influenze straniere. Al termine della guerra, lo Stato è diventato una repubblica popolare comunista. Soltanto a partire dal 1978 la Cina ha imboccato con decisione la strada dello sviluppo economico, che, però, non è stato accompagnato da una continua evoluzione delle libertà individuali.
Le città cinesi sono super popolate, basti pensare che una città come Shanghai è oggi più grande della Lombardia e ha più abitanti dell’Olanda. Sorgono in continuazione centri commerciali dalle dimensioni quasi inconcepibili da noi. In totale la popolazione cinese è di 1.300.000.000: di questi, almeno 750 milioni di persone sono in età lavorativa. Le esportazioni cinesi crescono a un ritmo tale, da mettere in difficoltà le economie degli altri Paesi. La Cina è ormai il terzo produttore mondiale di automobili e le vendite sono in continuo aumento. Molti sono i prodotti cinesi che arrivano fino a noi in Europa e molti altri ne arriveranno in futuro. La Cina è oggi la seconda potenza economica del mondo e un giorno potrebbe superare la prima, gli Stati Uniti. Tutto l’insieme del “sistema Cina” sembra fatto apposta per travolgere ogni concorrenza e portare questa nazione ai vertici dell’economia mondiale. Inoltre in Cina è molto sviluppato il turismo.
Questa grande crescita è stata ottenuta grazie a un pesante sfruttamento dei lavoratori. Un operaio cinese lavora in media 15 ore al giorno per un misero guadagno. Le condizioni di sicurezza sono, poi, talmente trascurate che muoiono circa 300 persone al giorno sul lavoro. Un’enorme piaga dello Stato è lo sfruttamento minorile. Il 12% dei ragazzi cinesi tra i 10 e i 14 anni lavora in una fabbrica. Sono circa 10 milioni i bambini-operai.
Hai bisogno di aiuto in Geografia per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email