Ominide 8039 punti

Calabria-territorio

La Calabria, regione di media estensione, rappresenta la punta della Penisola Italiana ed è a sua volta una penisola.
Di forma allungata, confina con la Basilicata e si protende fra il Mar Tirreno e il Mar Ionio. Lo stretto di Messina la divide dalla Sicilia.
Il territorio è quasi interamente montuoso o collinare. Le poche pianure, tutte costiere, ne coprono meno di un decimo. Il rilievo calabrese culmina, presso il confine con la Basilicata, a quasi 2300 m nella Serra Dolcedorme, appartenente all'Appennino Lucano.
Più a sud ha inizio l'Appennino Calabrese, nel quale si distinguono:
-lungo il Tirreno la Catena costiera;
-nell'interno l'ondulato altopiano della Sila che sfiora i 2000 m;
-a sud dell'istmo di Squillace il massiccio delle Serre;
-all'estremità della Penisola il massiccio dell'Aspromonte che sfiora esso pure i 2000 m.

La costa è accompagnata generalmente da una cimosa pianeggiante, dotata di spiagge sabbiose e ghiaiose. Non mancano,però, soprattutto sul Tirreno, i tratti di costa alta, con insenatura pittoresche.
La Calabria è stata colpita, in passato, da frequenti terremoti, subendo gravi danni materiali e dolorose perdite di vite umane. Particolarmente funesto fu il terremoto del 28 dicembre 1908 che, assieme alla città di Reggio Calabria, distrusse quella di Messina, sulla sponda siciliana dello Stretto.
Il clima della Calabria è tipicamente mediterraneo, con estati calde e asciutte e inverni miti e piovosi. Ovviamente sulle montagne le estati sono fresche e gli inverni piuttosto freddi e nevosi. Le precipitazioni sono scarse sul litorale, ma più abbondanti in montagna, di modo che la Calabria risulta complessivamente, più piovosa delle regioni vicine.
Il versante ionico, dove spiccano i fiumi Crati e Neto, è più vasto di quello tirrenico.
La Calabria è una delle nostre regioni più boscose: la quinta per estensione assoluta del bosco. In montagna si incontra dapprima la zona del castagno che arriva a 1200 m, quindi la zona del faggio, infine la zona delle conifere con pini e abeti. Il litorale e le colline appartengono alla zona della macchia mediterranea, caratterizzata da piante sempre verdi. Vi si sono diffuse, però, anche piante di regioni più calde, importate dall'uomo, come il ficodindia originario dell'America.

Hai bisogno di aiuto in Geografia per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email